27 GENNAIO, GIORNATA DELLA MEMORIA. CINQUE EVENTI DA NON PERDERE

27 GENNAIO, GIORNATA DELLA MEMORIA. CINQUE EVENTI DA NON PERDERE

Il 27 gennaio è il giorno della Memoria, in cui si ricorda una delle tragedie più terribili della storia dell’umanità. Milano, nel periodo della seconda guerra mondiale, fu presa d’assalto dai nazisti e furono davvero tanti i deportati nei lager. Dalla stazione centrale, da quel binario nascosto, dove oggi sorge il Memoriale della Shoah,  partivano i vagoni merci agganciati ai convogli diretti a Auschwitz-Birkenau, Bergen Belsen e ai campi italiani di raccolta, come Fossoli e Bolzano. Furono migliaia gli ebrei caricati sui carri bestiame e condotti a morire “per la sola colpa di essere nati” o perché dissidenti politici.

Un giorno per ricordare, ma non solo: il 27 gennaio deve essere solo un’occasione per creare occasioni di confronto e di dialogo affinchè episodi di così tragici e di assoluto degrado della mente umana, non possano mai più ripetersi.

Come ogni anno sono tantissimi gli eventi in programma in occasione della Giornata della Memoria in tutta la città. Ecco cinque eventi assolutamente da non perdere.

 

VISITA GRATUITA AL MEMORIALE DELLA SHOA

In occasione di questa ricorrenza non si può non fare un salto a quello che rappresenta il luogo simbolo della deportazione di migliaia di ebrei e prigionieri politici. Si trova proprio nella zona sottostante il piano dei binari della Stazione Centrale. Un luogo sì della memoria, ma anche un centro vivo, che ospita incontri, mostre, dibattiti. Domenica 27 e lunedì 28 gennaio, potete visitarlo gratuitamente previa prenotazione a questo link. E’ possibile optare per la visita libera o guidata.  All’interno potete inoltre ammirare la mostra “Ricordi Futuri 4.0. Cosa c’è in fondo al binario, a cura di Ermanno Tedeschi che, attraverso installazioni, video interviste, fotografie, rappresenta l’importanza del ricordo. il Memoriale resterà aperto  tutte le domeniche del mese di febbraio dalle ore 10.00 alle 18.00.

Giornata della Memoria

LA STORIA DI Alice Herz-Sommer AL TEATRO PIME

Al Teatro Pime, via Mosé Bianchi 94, va in scena la storia della pianista ebrea Alice Herz-Sommer, sopravvissuta all’orrore del lager grazie alla musica e morta all’età di 110 anni nel 2014. Alice, la pianista di Theresienstadt è il titolo dello spettacolo che è un concerto-narrazione. Deve essere interessante ascoltare la storia di questa donna che fu deportata con il figlio a Theresienstadt, il campo nazista in cui venivano deportati musicisti ed artisti. Qui riuscì a scampare alle camere a gas grazie al suo talento di pianista. L’ingresso allo spettacolo è libero.

CONCERTO DI COMMEMORAZIONE DEL XIX GIORNO DELLA MEMORIA

Come ogni anno, nel giorno della memoria, domenica 27 gennaio ore 20, è in programma presso la Sala Verdi del Conservatorio G. Verdi di Milano il concerto di commemorazione del XIX Giorno della Memoria  con la direzione di Carlo Emilio Tortarolo e musiche di Leonard Bernstein. Durante la serata, che vedrà la partecipazione di Geppi Cucciari, ci saranno dei reading di alcuni dei testi di Primo Levi, ricordato e celebrato nel centenario della sua nascita. . Ingresso libero.

CORTEO DI COMMEMORAZIONE AL  PARCO NORD E VISITA AI BUNKER

Sapevate che il Parco Nord nasconde un monumento ai deportati? Io l’ho scoperto lo scorso autunno in occasione di una visita guidata a cura di Ecomuseo Urbano Metropolitano Milano Nord, Venticinque masselli di porfido disposti a semicerchio, sopra i quali sono incisi 460 nomi di deportati delle industrie locali, deceduti e sopravvissuti e un’enorme stele  che sorregge delle pietre, ricordano i deportati nei lager nazisti che lavoravano nella grandi e piccole fabbriche nell’area industriale di Sesto San Giovanni. Un’opera di land art davvero toccante. Sabato 26 gennaio, alle 14 ci sarà il corteo di commemorazione al Monumento al Deportato con la partecipazione di ANPI, ANED, dei Sindaci di Parco Nord Milano e delle Guardie Ecologiche volontarie per rendere omaggio ai deportati. Infatti proprio nel parco Nord, negli anni ’40, c’erano le fabbriche dell’Ansaldo Breda dove realizzavano gli aerei. Durante la secondo guerra mondiale vennero costruiti dei bunker per far rifugiare gli operai. Sapevate quest’altra chicca? Anche i bunker li ho scoperti in occasione di questa visita guidata lo scorso autunno . Un posto fuori dal tempo  che  racconta i fatti cruciali dell’epoca e dove l’accompagnamento sonoro vi riporta al tempo dei bombardamenti per un’esperienza immersiva unica. La visita in programma alle 16.00 dello stesso giorno (il 26 gennaio), è gratuita ed è organizzata in collaborazione con Ecomuseo Urbano Metropolitano Milano Nord – EUMM. Per info e prenotazioni: 02-241016.232 oppure deboravella@parconord.milano.it

 Giornata della Memoria

INCONTRO CON LILIANA SEGRE

 Una delle testimoni di questa orrenda tragedia è lei, Liliana Segre, che, ancora in vita, è sempre presente a questi eventi organizzati in occasione della Giornata della Memoria. Mercoledì 30 gennaio alle ore 18 sarà presente all’incontro organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Comunità Ebraica di Milano presso il Memoriale della Shoah, dal titolo “Coloro che non hanno memoria del passato sono condannati a ripeterlo”, dove porterà la sua testimonianza. Assolutamente da non perdere.

Spero di avervi dato degli spunti interessanti. Se conoscete altri eventi assolutamente da non perdere in occasione della Giornata della Memoria, scriveteli nei commenti o contattatemi. Mi fa sempre piacere condividere con voi suggerimenti e consigli utili.

Elena
Meet the author / Elena

Inguaribile curiosa ed entusiasta della vita, mi piace andare in giro a scovare chicche e curiosità negli angoli nascosti della città. Adoro le storie, i viaggi, sia mentali che reali, amo le lunghe camminate e lo sport all’aria aperta e mi stupisco davanti alle piccole cose della vita.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.