, , ,

AGRITURISMO CA’ VERSA, RELAX A UN’ORA DA MILANO

Se avete voglia di  fuggire dal caos cittadino e avete bisogno di una pausa relax, basta varcare il confine di Milano e godervi i bellissimi paesaggi che il territorio circostante offre. Dai laghi, alle colline, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Per non parlare dei bucolici agriturismi e sfiziosi ristorantini che si trovano in queste zone. Alcuni sono davvero delle chicche. Tra questi sono particolarmente affezionata ad un posto, dove mi rifugio quando ho bisogno di rilassarmi. Parlo dell’a l’AgriturismoCa’ Versa, un’azienda a conduzione familiare, situata tra le dolci colline dell’oltrepo’ pavese, a un’oretta di auto da Milano.

Qui siete totalmente immersi nella natura circondati dalle colline e dai meravigliosi frutteti di proprietà dell’azienda, in compagnia di qualche gattino giocherellone e della fantastica famiglia Ca’Versa.

L’ambiente è caldo e super ospitale. Sembra proprio di essere a casa di amici. All’interno troviamo una veranda coperta ricavata dalla ristrutturazione della vecchia cascina, un’ampia sala dotata di camino, ideale per i pomeriggi freddi di inverno. All’esterno una vera e propria terrazza sulle colline, uno spazio dove rilassarsi magari sorseggiando un amaro a fine pranzo. Un angolo di paradiso insomma!

Il significato di Agriturismo per noi è cercare di dare al cliente non solo la possibilità di  mangiare e bere bene, ma di sentirsi a casa, in un ambiente accogliente e caldo, dove la parola d’ ordine è “Siete a casa di amici” così si legge sul sito di questo piccolo gioiellino dell’Oltrepo pavese.

Siamo contadini che  ospitano con piacere amici e amici di amici offrendo ciò che la terra regala”. Ebbene siì. Qui l’intera lavorazione rientra nella filiera a KM 0. I frutti dell’orto vengono raccolti e trasformati in composte, marmellate frutta sciroppata e  con gli ortaggi vengono prodotti  conserve di verdure  genuine e stuzzicanti rigorosamente con olio extra vergine di oliva. E i pranzi e le cene? Ovviamente i piatti della casa sono realizzati con prodotti naturali, materie prime genuine, curate, controllate provenienti dall’orto e dagli allevamenti dell’azienda e cucinati con un tocco di fantasia e tanta maestria dalle sorelle Pasetto, Valeria e Patrizia. Insomma delle super bontà! Da non perdere le salse senapate, le confetture insolite come il ciocco fragola, le verdurine in agrodolce, le gelatine di vino, tutte acquistabili direttamente in loco. Per non parlare dei piatti: tra i must troviamo i risotti come quello alle more o il risotto pinot e rosmarino, la pasta fritta ripiena di verdure o di funghi trifolati, il pane con farine macinate a pietra, i dolci tipici rivisitati con frutta dell’orto. Una vera goduria!! E i prezzi? Decisamente economici: un menù completo con antipasti, primo, secondo, dolce, caffè ha un costo di  €33, i bambini pagano solo quello che mangiano.

L’attività è gestita interamente a livello famigliare, un lavoro non da poco. E pensare che un tempo le donne Pasetto vivevano a Milano dove gestivano un negozio di cachemere! Non è stato poi così semplice abituarsi alla vita di campagna, rivoluzionare i propri ritmi. Ma una cosa è certa, non tornerebbero mai indietro.

E, da come ne parlano, si percepisce la passione che mettono nel fare il proprio lavoro.

Da settembre, oltre alla possibilità di pranzare e di rilassarsi tra le colline, si potrà anche pernottare con trattamento bed & breakfast grazie alla presenza di due ampie camere. Fantastico! Deve essere suggestivo dormire in questo ambiente bucolico dove il proprio sguardo si perde nel verde della natura.

E allora, buon relax!!!

 

Elena
Meet the author / Elena

Inguaribile curiosa ed entusiasta della vita, mi piace andare in giro a scovare chicche e curiosità negli angoli nascosti della città. Adoro le storie, i viaggi, sia mentali che reali, amo le lunghe camminate e lo sport all’aria aperta e mi stupisco davanti alle piccole cose della vita.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>