IERI MILANOSGUARDINEDITI OSPITE DI SWAP IN THE CITY. ECCO I MIEI COMMENTI

Metti tante donne appassionate di shopping e moda, un piacevole aperitivo, tanta voglia di divertirsi,  un’ottima organizzazione ed ecco il mix per lo swap party perfetto! Ieri mi sono proprio divertita allo swap organizzato dalle ragazze di Swap in the city Milano! Non ho mai visto così tante donne agguerrite davanti a abiti e accessori pronti per essere swappati! E’ curioso vedere come queste swappatrici, (così molte amano definirsi) si trasformano nel corso della serata: dolci, tranquille e mansuete chiacchierano davanti ad un cocktail parlando del più e del meno, c’è chi viene accompagnata dall’amica, chi da sola per incontrare altre appassionate di swap come lei, c’è chi come Denise ha un blog sulla moda low cost e chi è artigiana  come Tea, c’è chi swappa da una vita come Rebecca e chi è neofita come Angela che timidamente e con non pochi dubbi si avvicina al banco di registrazione.
L’atmosfera iniziale è delle più tranquille, come normalmente accade durante un aperitivo tra donne. Ma all’improvviso, alle 21.00, all’annuncio dello swap, le belle e tranquille donzelle  si trasformano in agguerrite ninja alla conquista della mercanzia. Incredibile davvero! Chi non ha mai partecipato ad uno swap party secondo me non lo potrà mai capire. La determinazione e la voglia di accaparrarsi a tutti i costi l’abito e l’accessorio ambito non ha eguali e trovo che questo sia uno degli aspetti più divertenti e interessanti della pratica dello swap. Condivido pienamente questo stato d’animo perchè anche io swappo e ieri ho dato il meglio di me anche se ho preso pochi pezzi (ma buoni)

Sono rimasta abbastanza soddisfatta anche se qualcun altra è uscita con un sorriso a trentasei denti. Rebecca la swappatrice storica è riuscita a beccarsi una borsa di Gucci!! Grandiosa. E questa la dice lunga sul senso dello swap party: oltre a rifarti il guardaroba lasciando a casa il portafoglio, hai la possibilità di beccare anche delle chicche. Il che non guasta mai!!

L’effetto dello swap è palese: tutte vanno via più o meno soddisfatte dei loro “acquisti”, ricche non solo di abiti “nuovi” ma anche di amicizie e conoscenze. Lo swap party è infatti un’ottima occasione per fare rete. Ho avuto modo infatti di conoscere Gia Giò, un marchio giovanissimo di accessori handmade realizzate da mamme creative e grintose, Denise che haaperto un  blog  che suggerisce un modo di fare shopping chic and chip, Anna rappresentante di un noto marchio di cosmesi naturale. Donne diverse, accomunate da un’unica passione lo swap!

E, nel frattempo per tenersi in allenamento alcune hanno già organizzato uno swap party in casa. Grandi!!

Ora non resta che attendere la prossima data di Swap in the city Milano. Quando? Top secret per ora.

E, nel frattempo per tenersi in allenamento alcune hanno già organizzato uno swap party in casa. Grandi!!

Intanto ringrazio Lo staff di Swap in the City, in particolare Roberta e Raffaella che, carinissime, mi hanno ospitato a questa edizione super!

 

Elena Stafano
Meet the author / Elena Stafano

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>