Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

6 esperienze insolite da fare a Milano

sup sui navigli

Milano, si sa, è una città ricca di eventi e piena di cose da fare per tutti i gusti e tutte le età. Ogni stagione dell’anno pullula di proposte. Difficile annoiarsi! Ci sono poi esperienze insolite e curiose, che ti permettono di esplorarla da una prospettiva diversa facendo risaltare ancor di più il suo fascino. Ecco 6 attività originali da fare a Milano per vivere la città in modo insolito.

Concerto a lume di candela in una villa segreta

Avrai sicuramente già sentito parlare di Candlelight. Si tratta di eventi di musica classica eseguiti dal vivo sotto la luce soffusa delle candele (con candele finte ovviamente) che creano un’atmosfera unica e suggestiva. Spesso si tratta di tributi a note band, come i Queen per esempio o a grandi artisti come Ennio Morricone per citarne uno. Si svolgono in varie location alcune delle vere e proprie chicche nascoste della città. Tra queste troviamo la magica Villa Clerici, residenza neoclassica, situata nel cuore del quartiere Niguarda che ospita la GASC – Galleria d’Arte Sacra dei Contemporanei. L’atmosfera intima e romantica, creata dalle centinaia di candele accese, trasforma l’ascolto della musica in un’esperienza sensoriale indimenticabile in un contesto davvero suggestivo. I prossimi concerti Candlelight a Villa Clerici si svolgeranno il 2 e il 20 luglio. Per info clicca qui.

villa clerici
Candlelight a Villa Clerici – Foto di Villa Clerici

Fare sup sui navigli

I Navigli di Milano sono conosciuti per i loro affascinanti canali e le pittoresche vie pedonali. Un modo insolito per esplorarli è a bordo di un sup. Questa attività, oltre ad essere divertente e a darti l’impressione di essere al mare, offre una prospettiva unica della città in un’atmosfera rilassante. Se poi abbini anche lo yoga e la meditazione, il gioco è fatto. Meditazione+Sup è proprio quello che propone Stefano Borzacchiello, ideatore di SUPMindfulness, il percorso di benessere che unisce lo sport del SUP alla meditazione.  Si tratta di un viaggio sensoriale e rilassante che ti permetterà di risvegliare il corpo, calmare la mente, dimenticando per due ore lo smartphone, che resterà custoditi  a riva. Sarai accompagnato da istruttori professionisti, ti sarà fornito tutto l’equipaggiamento (SUP, pagaia e giubbotto di salvataggio) e dopo la meditazione parteciperai alla degustazione di una tisana Pompadour NamasTe®. In estate le attività le troviamo anche sul Lago Maggiore. Avevi già provato questa esperienza? Per info e iscrizioni clicca qui.

fare sup sui navigli
SupMindfulness sui Navigli – Foto di Stefano Borzacchiello

Visitare una mostra immersiva

In ogni stagione Milano propone una mostra immersiva. Ormai stanno prendendo sempre più piede, ma perché tanto piacciono? Perché sono interattive e coinvolgenti  rendendo in qualche modo partecipe il visitatore che ha un ruolo attivo. Si tratta per lo più di percorsi sensoriali fatti di luci, suoni, che coinvolgono i sensi. In questo periodo a Milano puoi visitare The Spirit of Japan: An Immersive Art Experience un viaggio sensoriale che ti invita ad immergerti nell’affascinante mondo dell’ ukyo-e l’arte delle stampe giapponesi. Un’ arte a cui impressionismo e arti decorative occidentali devono molto. Nel XIX secolo grandi Maestri come Van Gogh, Gauguin, Bonnard ne furono profondamente influenzati. Luci, immagini, colori, suoni, ti invitano ad immergerti in quest’arte portandoti in un’altra dimensione. Per info e biglietti clicca qui.

the spirit of japan mostra immersiva
“The Spirit of japan. An immersive art esxperience” by Fever

Fare un tour teatralizzato in un tram storico

Quanto sono affascinanti i vecchi tram di Milano? Osservare la città a bordo di uno di essi, è una vera esperienza. Sembra di tornare magicamente indietro nel tempo. Anche a te piace? E, proprio a bordo di uno dei vecchi tram, si svolgono i tour teatralizzati, un’esperienza affascinante e coinvolgente per scoprire Milano in modo unico e suggestivo. Ad organizzarlo sono i bravissimi ragazzi di Dramatrà che catapultano i partecipanti nei ruggenti anni ’20 con tanto di costume e accessori. Il tram d’epoca diventa il palcoscenico per una rappresentazione teatrale itinerante. Gli attori di Dramatrà, con la loro abilità narrativa e interpretativa, raccontano storie e aneddoti sulla storia di Milano, sui suoi personaggi celebri e sui luoghi iconici che si incontrano lungo il percorso. Il viaggio attraverso la città, accompagnato dal ritmo del tram e dalle storie raccontate, offre una prospettiva diversa e immersiva di Milano, combinando il fascino del trasporto storico con la magia del teatro. Questo tour non è solo un modo per vedere Milano, ma per viverla attraverso le sue storie, rendendo ogni fermata una scoperta emozionante e ogni curva un viaggio nel tempo.

tour in tram storico
DramaTram, tour teatralizzato a bordo di un tram storico a cura di Dramatrà

Scoprire la Milano sotterranea

Sai che nel cuore della città tra monumentali palazzi, storici tram e grandiose chiese, si nascondono tesori sotterranei? Visitarli è un’esperienza suggestiva che ti fa fare un tuffo nel passato, scoprendo un angolo nascosto e poco conosciuto di Milano. Di grande fascino è l’antico Foro Romano i cui resti sono venuti alla luce durante una campagna di scavi archeologici tra il 1990 e il 1992 condotta al di sotto delle antiche cantine dell’Ambrosiana. Cuore della vita politica, economica e religiosa dell’antica Mediolanum, proprio qui trovavano sede infatti la curia (luogo di riunione del Senato locale), la basilica (dove si amministrava la giustizia), il Capitolium (tempio dedicato alla triade Capitolina Giove, Giunone e Minerva) e le tabernae (negozi, botteghe e luoghi di ristorazione). Accanto al foro romano troviamo la Cripta di San Sepolcro, uno dei luoghi più antichi e misteriosi della città collocata sotto l’omonima chiesa. Era il personale luogo di preghiera di Carlo Borromeo che lui stesso definì “la palestra dello Spirito Santo”, in adorazione del simulacro del sepolcro di Cristo.  Nella cripta è possibile inoltre ammirare la pavimentazione proveniente dal lastricato dell’antico foro romano del IV secolo e le preziose decorazioni sulle volte. Per partecipare ad una visita guidata del Foro Romano e della Cripta di San Sepolcro clicca qui.

cripta san sepolcro
Interni della Cripta di San Sepolcro

Andare alla scoperta della street art

Milano è anche una città piena di opere di street art, arte urbana e graffiti writing realizzati da artisti locali e anche internazionali. Spesso le opere più belle e suggestive si trovano in quartieri defilati e vie secondarie. Un esempio è Ortica, il primo quartiere museo d’Europa dove ci sono le opere realizzate dagli Orticanoodles, che raccontano la storia del ‘900 italianio e tante curiosità di Milano, oppure il quartiere Gallaratese dove, proprio lo scorso anno, è stato abbellito e rivitalizzato grazie ad opere pazzesche che rientrano nel progetto MANI Festival a cui proprio poco tempo fa si è aggiunta la bellissima opera di Obey. Consigliatissima la zona dei Navigli tra via Conchetta , il Naviglio Pavese, via Gola e il Naviglio Grande, dove periodicamente organizzo passeggiate dedicate, oppure in via San Cristoforo dove si trova il così chiamato “distretto del fumetto” con i murales dedicati a Valentina, l’eroina di Guido Crepax e a Diabolik realizzati dal collettivo We Run The Street. Anche il quartiere Isola ha i suoi bellissimi muri che parlano, tra le opere più belle spicca quella di Giulio Rosk “Close the Gap. Peace is our Future” sulla facciata di un edificio vecchia Milano, commissionata da Fastweb.  Via Pontano è senza dubbio una delle mie zone preferite dove ammirare la street art libera con pezzi, figurativi e non, che cambiano continuamente, oggetto, negli utlimi anni, di un progetto di riqualificazione chiamato Tunnel Boulevard.  Andare a caccia di muri che parlano a piedi o in bicicletta, è  un’ottima occasione per scoprire angoli nascosti della città oltre a fare il pieno di colori, bellezza e meraviglia.

Street art Isola
“Aida Accolla” by Orticanoodles – Quartiere Isola

 

Queste esperienze insolite offrono l’opportunità di esplorare Milano in modo diverso, lontano dai circuiti più battuti, permettendo di scoprire angoli nascosti, luoghi poco conosciuti, curiosità inedite, e di vivere la città con occhi nuovi. Provare per credere! E tu quale esperienza insolita mi suggerisci? Scrivimela nei commenti e, se ti è piaciuto l’articolo, condividilo sui social e giralo ai tuoi amici.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.