NASCE UNA NUOVA OPERA DI ARTE URBANA FIRMATA NEVE

NASCE UNA NUOVA OPERA DI ARTE URBANA FIRMATA NEVE

Post aggiornato al 10 maggio 2018.

L’uomo in movimento” è il titolo dell’opera di arte urbana spuntata giorni fa su un vecchio muro di un edificio scolastico in Corso di Porta Romana. Si tratta dell’ultimo lavoro dell’artista torinese Neve (Danilo Pistone), lo stesso che ha realizzato Sant’Ambrogio sul muro della Basilica di San Lorenzo nell’ambito del progetto Milano Street History (per intenderci) e tante altre bellissime opere. Dietro al progetto c’è l’azienda Michelin che ha voluto utilizzare il linguaggio fresco e immediato della street art per comunicare con il suo pubblico.

Arte Urbana a Porta Romana
“L’uomo in movimento” è il titolo dell’opera di arte urbana realizzata da Neve per Michelin in Corso di Porta Romana 112.

L’OPERA DI NEVE “L’UOMO IN MOVIMENTO”

Una strada deserta, nella cornice di un tramonto ormai inoltrato, un bambino cammina poggiando i suoi piedi sul passo solido e sicuro del padre e affidandosi completamente a quest’ultimo. Ma cosa vuole comunicarci questa opera? Qual è il suo significato? Neve con questo murale ha voluto raccontare la mobilità del futuro interpretando in modo originale i valori di Michelin: il padre rappresenta la sicurezza, l’affidabilità, il bimbo, poggiando i suoi piedi a quelli del padre, si affida a quest’ultimo muovendo il suo sguardo verso il suo futuro.  Un messaggio soft e perfettamente in linea con i valori aziendali.  Difficilmente tuttavia si intuisce che dietro c’è un’azienda. Solo se notate bene alcuni particolari come la cintura che indossa il padre per esempio, vi rendete conto che ci sono richiami al mondo Michelin.

Io ho avuto il privilegio di vedere Neve al lavoro e, per la prima volta nella mia vita, ho assistito alla realizzazione di un’opera di arte urbana dall’inizio alla fine. Ma non solo! Ho avuto il piacere di conoscere Neve (persona super disponibile e simpaticissima) che mi ha invitata a salire con lui sulla gru. E’ stata un’esperienza memorabile! Insomma non mi sono fatta mancare nulla!

arte urbana in porta romana
Fase iniziale dell’opera. Ho assistito anche io ai lavori.

 

arte urbana in porta romana
L’opera è quasi finita!

L’EVENTO: TRA REALE E REALTÀ VIRTUALE

Sabato 14 e domenica 15 aprile si è svolta la presentazione ufficiale dell’opera. E’ stato inoltre possibile ammirarla con la realtà virtuale grazie ad una speciale applicazione che ha consentito ai partecipanti di immergersi nell’opera. Scaricando l’app TABB (per IOS e Android) è stato possibile scoprire nuove prospettive, sentire i protagonisti dell’opera e addirittura scattare selfie.

are urbana in porta romana
Particolare del bambino

Per informazioni andate sulla pagina ufficiale.

Hashtag dell’evento #Theartbeyondborders

L’opera di Neve completa in Corso di Porta Romana.

L’ARTISTA SI RACCONTA

Danilo Pistone in arte Neve è uno degli esponenti del neomuralismo più rinomati in Italia. Il nome “Neve” ha origine da un suo pseudonimo con cui si faceva chiamare da bambino, ma evoca anche uno dei tratti del suo carattere, l’essere poco empatico, come dice lui stesso. Era il lontano 1995 quando inizia a dipingere sui muri. Da allora non ha mai smesso. Ha dipinto in Italia, Spagna, Francia, Inghilterra, Grecia, Svizzera e Germania, sperimentando linguaggi diversi e padroneggiando diverse tecniche. Volete saperne di più? Ecco una breve intervista.

Dove possiamo ammirare e fotografare le tue opere in città?

Le opere che ho realizzato a Milano sono tantissime. Ce ne sono talmente tante che faccio fatica a fare mente locale. Una di quelle più conosciute è Sant’Ambrogio presso le Colonne di San Lorenzo. Ho realizzato anche alcune opere al Leoncavallo e sono tanti i murales che all’interno di palazzi, terrazzi, cortili privati, tutti intorno alla zona del Duomo. Ho realizzato anche un’opera nella suite n°6 dell’hotel a sette stelle che si trova sulla Galleria Vittorio Emanuele. Nell’Hinterland ci sono muri più grandi per ovvie questioni di spazio. Uno dei più belli è quello realizzato a Spino d’Adda all’uscita dell’autostrada che occupa un muro di 35 metri per 15.

Molte opere sono dunque commissionate da aziende o enti, istituzioni. Come ti comporti quando ricevi un brief?

Non sempre ricevo precise indicazioni. Per esempio per quanto riguarda l’opera realizzata nella suite n°6 dell’hotel a sette stelle, si sono affidati totalmente alla mia creatività senza darmi un vero e proprio brief. Ovviamente cerco sempre di attenermi alle indicazioni ma sono abbastanza libero.

Raccontaci un po’ come è andata con Michelin.

Anche in questo caso mi sono affidato molto alla mia creatività e sensibilità. C’era un elenco di valori che l’azienda voleva affrontare per lo più legati al prodotto. Io ho preferito lavorare sull’immaginario del brand e su quello che maggiormente lo differenzia rispetto ai competitor. Ho pensato dunque di rappresentare il concetto di fiducia e di sicurezza del brand attraverso la figura di un padre che accompagna il figlio sui propri passi muovendo il suo sguardo verso il futuro.

arte urbana in porta romana
Danilo Pistone in arte Neve è uno degli esponenti del neomuralismo più rinomati in Italia

Dal brief alla realizzazione quanto tempo ci vuole?

Questa è una parte molto variabile, dipende da quanto io sono vicino al mondo che devo rappresentare. Ci sono brief per i quali ho subito in mente quello che dovrò andare a realizzare e brief che mi portano a un lavoro più lungo perché devo conoscere bene l’azienda. Nel caso di Michelin, essendo un prodotto di uso comune, non ho impiegato molto tempo a trovare la giusta rappresentazione. Poi una volta definita quest’ultima, arriva il lavoro duro: realizzare il disegno sul muro. Prima quest’ultimo viene trattato e poi ci lavoro su utilizzando esclusivamente lo spray.

Oltre realizzare tantissime opere sui muri hai partecipato a mostre ed esposizioni quali?

Sì ho partecipato a tante mostre, di cui alcune collettive come Temporary art a Milano, nel 2011, l’esposizione a Dusseldorf a fianco delle opere di Giorgio De Chirico e alla Biennale di Venezia, padiglione Italia a cura di Vittorio Sgarbi.  Ho collaborato anche con diversi brand per cui ho realizzato opere murali come Campari, Fabriano, Eni Syndial per il quale, nel 2011, ha dipinto su un muro di oltre 2000 mq. Tra il 2012 e il 2015 alcuni miei quadri sono stati presentati in alcune città europee come Strasburgo, Parigi, Mosca e a Londra, nello stesso spazio in cui esponeva in Andy Warhol.

Danilo Pastore in arte Neve potete seguirlo anche su Instagram.

 

Elena
Meet the author / Elena

Inguaribile curiosa ed entusiasta della vita, mi piace andare in giro a scovare chicche e curiosità negli angoli nascosti della città. Adoro le storie, i viaggi, sia mentali che reali, amo le lunghe camminate e lo sport all’aria aperta e mi stupisco davanti alle piccole cose della vita.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.