Workshop 8 ottobre: come costruire la tua immagine online di successo

Workshop 8 ottobre: come costruire la tua immagine online di successo

Lo so che siamo in atmosfera vacanziera ma, nonostante debba ancora trascorrere le mie vacanze, penso già a cosa fare in autunno. Mi porto avanti insomma! Il mese di agosto aiuta in genere a rigenerarsi e il più delle volte a riflettere su cosa fare da settembre in poi. Se poi rientrate nella categoria libera professionista, mamma che vuole reinventarsi, impiegata insoddisfatta del lavoro in cerca di cambiamenti professionali, disoccupata a caccia di occupazione, allora si che ne avete di riflessioni da fare durante l’estate! No panic! Ho un suggerimento davvero utile per tutte voi e si chiama Come costruire la tua immagine online di successo”, un workshop molto pratico che vi aiuterà ad apprendere pratiche e trucchetti su come valorizzare la vostra immagine sul web. Oggi nell’era digitale è fondamentale avere un’immagine professionale anche sui social network. Che lavoriate sui social o no, avete sicuramente bisogno di essere online per farvi trovare e quindi dovete fare in modo che la vostra immagine anche sul web trasmetta professionalità, stima e fiducia. E non parlo solo di Linkedin, anche di Facebook, Twitter e Instagram. Il workshop è tenuto da due donne, dalla Style Coach Isabella Ratti  e dalla fotografa Sharon Sala due professioniste dell’immagine che hanno pensato bene di unire le forze offrendo due punti di vista differenti e complementari dell’immagine. Il workshop è pensato proprio chi vuole migliorare la propria immagine per riposizionarsi sul mercato del lavoro o per aumentare le opportunità di lavoro e business. Sarà una giornata molto dinamica: si apprenderanno pratiche di stile, trucco e fotografia, per arrivare a fine workshop ad avere una nuova immagine. Ebbene sì, ci sarà anche un make up artist, Maurizio Pilia, che truccherà le partecipanti dopo che Isabella avrà creato l’outfit. E, poi scatto finale con Sharon. Tornerete a casa con un sacco di consigli utili su come valorizzarvi ed essere impeccabili anche sui social!

Volete saperne di più? Ecco l’intervista a Sharon (S.) e Isabella (I.)

10426741_10153462085137469_2805218869567881099_n
Sharon Sala, fotografa.
Sharon Sala e Isabella Ratti, due professioniste dell’Immagine: come nasce il vostro percorso professionale?

S. La fotografia è apparsa nella mia vita molto presto, per anni è stata solo una passione, non mi sentivo mai pronta abbastanza per farne una professione. Però dopo anni test, studio come autodidatta ho deciso che era ora di buttarmi nella mischia. Ho studiato tanto, non solo la tecnica, ma ho voluto avvicinarmi a questa arte assorbendo anche la storia, la filosofia e i concetti che ruotano intorno a questa arte giovane. Perché vorrei trasmettere che fare Fotografia, e permettimi la lettera maiuscola, non è così semplice come si crede, non basta una macchina fotografica o uno smartphone quello che ci vuole è avere una cultura dell’immagine.

 

10639355_10204944331793324_4082214465786818744_n
Isabella Ratti Style Coach

I. Sono Isabella Ratti, una Style Coach, da bambina disegnavo abiti, oggi aiuto le persone e le aziende a disegnare la loro immagine, trasformando imperfezioni e difetti in punti di forza. Avvicino la moda al grande pubblico, valorizzo l’immagine delle persone, così come sono, aiutandole a esprimere la loro identità, con fierezza e senso critico e a rispettare il loro corpo, senza mortificarlo in nome di regole e canoni estetici imposti, ma esaltando i punti di forza e le risorse naturali. Il mio compito di Style Coach è affiancare gli imprenditori, i manager e i professionisti, in percorsi semplici, concreti, efficaci per acquisire strumenti e sicurezza volti al benessere, nella vita e sul lavoro. Li aiuto a individuare la loro immagine unica, che li rappresenti in modo originale e differenziato, sia nella sfera privata che professionale. Il mio motto è rendere la moda democratica.

 

“L’immagine vale più di cento parole” (citazione di Mao Tse Tung): è sempre valida questa tesi, in ogni situazione e ambito della vita?

S. Direi proprio di si, soprattutto oggi che viviamo sui social network, sempre connessi. Chiariamo un punto non sto parlando di apparire, ma di far combaciare la nostra immagine virtuale con quello che siamo veramente, senza maschere o personaggi costruiti. Ormai i nostri canali online sono diventati il nostro biglietto da visita, aperto 24h su 24h, anche quando dormiamo loro diffondono informazioni di chi siamo e cosa facciamo. Le persone imparano a conoscerci prima da quello che postiamo e facciamo vedere di noi, poi le incontriamo nel reale. Pertanto questi due mondi devono essere coerenti e connessi.

I. Studi scientifici hanno dimostrato che nei primi 2 minuti in cui incontriamo una persona la nostra opinione è influenzata:
– 55% da ciò che vediamo,
– 38% dalla gestualità,
– 7% dalle parole,

il 93% dell’opinione che ci facciamo di una persona è dato da una percezione visiva

I modelli estetici imposti dalla pubblicità o da un gusto standardizzato sono lesivi dell’unicità, appiattiscono il carattere e costringono all’omologazione. Il percorso di valorizzazione dell’immagine personale, invece, considera ogni persona come un soggetto unico e irripetibile, dal quale ascoltare le suggestioni, i bisogni, le paure e le insicurezze, i sogni e i più intimi desideri. La nostra immagine è importante perchè racconta chi sei e cosa fai con l’obiettivo di far capire ai clienti cosa offri.  Conseguentemente bisogna saper essere attraente, perché ogni dettaglio assume un’importanza fondamentale.

 

Dall’immagine esteriore al personal branding: tutti i settori sono coinvolti o solamente quelli che lavorano “con l’immagine” (moda, design, comunicazione, arte, ecc). 

S. Noi comunichiamo con tutto il corpo e i mezzi che abbiamo, pertanto si tutti i settori sono chiamati in causa per sviluppare il proprio personal branding. Ultimamente sento sempre più parlare di coaching per sviluppare la nostro interiorità e rafforzare maggiormente quello che trasmettiamo all’esterno: Ma anche di benessere interiore, di spiritualità il tutto mixato con il saper scegliere il look giusto, prendersi cura del proprio corpo e avere un’immagine fotografica che meglio ci rappresenti.

I. Viviamo in una realtà molto competitiva, in cui milioni di persone svolgono lo stesso lavoro: trovare il carattere distintivo, metterci la faccia, è l’elemento che fa la differenza tra restare nell’anonimato a combattere la guerra del prezzo o costruire la propria unicità, su solide basi scientifiche e valoriali è per questo che abbiamo pensato di realizzare questo corso.

 

Cosa impareremo durante il corso “Costruire la tua immagine”?

S. Prima di tutto impareremo che è importante essere coerenti con noi stesse, che per lavorare sul proprio personal branding non basta saper scegliere il vestito giusto, ma che dobbiamo avere cura di tutti i dettagli. Come valorizzare chi siamo, come persone e professioniste, con tutti gli elementi espressivi del nostro corpo, dal vestire adeguatamente per impegni di lavoro o il nostro potenziale cliente, al trucco, fino a non sottovalutare la potenza di una semplice immagine profilo.

I. IMMAGINE PERSONALE. La consapevolezza di un bel aspetto rafforza l’autostima, migliorando il rapporto con sé stessi e con gli altri sia nella sfera personale che in quella professionale. Il percorso di consulenza d’immagine si compone in tre fasi per aiutarti a prendere consapevolezza delle caratteristiche salienti della tua persona e imparare a valorizzarla dal punto di vista CROMATICO e MORFOLOGICO:

a. Analisi del colore

Secondo una teoria scientifica, è possibile identificare in natura quattro raggruppamenti di colori, definiti convenzionalmente come le quattro stagioni (Autunno, Inverno, Primavera, Estate). Ogni persona, in base alle proprie caratteristiche somatiche, è riconducibile ad una stagione specifica. In base alla tua stagione, imparerai a scegliere i colori da indossare e il make-up e l’hair style più appropriati per te.

b. Analisi della forma

L’analisi della forma ti aiuta a identificare la geometria del tuo corpo per arrivare a individuare capi che evidenzino i tuoi pregi ed eventualmente dissimulino i tuoi difetti.

b. Analisi dello stile

Una volta selezionati i colori e le linee che meglio si adattano alla tua silhouette, individueremo i capi e accessori più consoni a valorizzarti in ogni momento della tua giornata.

c. L’importanza della propria immagine web

 

A chi è rivolto il corso precisamente? Sono in tanti a richiedere consulenze di immagine?

Il corso non è solo una consulenza di immagine, si tratta di mostrare cosa si può ottenere lavorando su se stessi. Pertanto è adatto a tutte le persone che stanno cercando un miglioramento di immagine per riposizionarsi sul mercato professionale. Pertanto dalla libera professionista, alla manager in carriera; dall’imprenditrice che vuole emergere alla mamma che vuole ritornare al lavoro.

 

Il vostro blog,  magazine e libro preferito.

S. OMG, parli con una che non ha sviluppato il legame con la marca, nel senso che non sarei mai un cliente fedele. Vado a periodi, ogni cosa ha un suo tempo di vivere e esistere nella propria vita, ti posso dire che attualmente mi piace molto il blog di Sara Munari, fotografa e tratta con grande passione e cultura questo tema . Se mi fermo a comprare una rivista di sicuro il National Geographic. Libri, attualmente sto leggendo “Fotografia creativa” di Franco Fontana, è la versione cartacea di uno dei suoi corsi, chiariamo lui non spiega la tecnica, ma vuole aiutare a sviluppare l’occhio e essere creativi. Come dicevo sopra per fare fotografia bisogna avere una buona cultura.

I. Il mio blog preferito è “The Sartorialist”, specifico del mio settore, dove posso captare le nuove tendenze moda. Leggo molto anche riguardo la gestione e sviluppo dei social perché oramai sono tutte discipline interconnesse tra loro questo vale anche per i magazine dove passo da Millionaire a Vogue (prediligo le edizioni straniere) senza una preferenza specifica. L’ultimo libro che ho letto ad esempio è stato “Come usare Linkedin per il tuo Business” di Leonardo Bellini. Uno dei miei libri preferiti è “L’eleganza del riccio”.

 

Tema vacanza. Argomento vacanze. Zaino/valigia/trolley e perchè? Cosa non deve mai mancare nel vostro bagaglio?

S. La mia regola è viaggiare leggera, sono una minimalista, Isabella lo sa. Se pensate che mi porti dietro tutta l’attrezzatura fotografica, la mia risposta è:NO! In vacanze solo una macchina fotografica e un solo obiettivo, applico la regola del fotografo che bisogna muovere il c… per scattare belle foto. Anche nel vestire lo stretto necessario, infondo finch’è viaggiamo in paesi sviluppati bastano passaporto e una carte di credito, tutto il resto lo possiamo comprare.

I. Ho appena scritto un articolo su questo argomento sul mio sito www.isabellaratti.com perché per lavoro mi devo spostare con la valigia, il trolly non basta…ma non potrei mai rinunciare il mini i pad dove ho dentro il mio mondo, dai libri da leggere alla possibilità di lavorare anche a distanza. Ecco qualche dritta:

a. Stilate una lista di quello che avete deciso di portare, tra cui: abiti, scarpe, prodotti per il bagno, documenti, dispositivi elettronici e tutto l’essenziale per “sopravvivere” fuori casa. In questo modo, mentre farete la valigia, potrete spuntare gli oggetti presenti sulla lista

b. Scegliete i capi che vorreste portare e disponeteli sul letto, così sarà più semplice selezionare quelli che realmente metterete in valigia

c. Cominciate eliminando gli abiti che non indossateda mesi o che pensate non vi rappresentino.

f. È fondamentale che portiate con voi capi già abbinati tra loro, quindi scegliete fin da ora gli outfit che pensate di indossare tenendo conto anche delle condizioni metereologiche. Infine, non dimenticate di inserire un cambio di biancheria intima per ogni giorno di viaggio.

 

Perchè partecipare al workshop? Ce lo spiega Sharon in questo video.

Per iscrizioni  clicca qui 

Costo a persona €250. Se ti iscrivi entro il primo settembre paghi €190. Affrettati!

Per maggiori dettagli sul workshop clicca qui 

Elena
Meet the author / Elena

Inguaribile curiosa ed entusiasta della vita, mi piace andare in giro a scovare chicche e curiosità negli angoli nascosti della città. Adoro le storie, i viaggi, sia mentali che reali, amo le lunghe camminate e lo sport all’aria aperta e mi stupisco davanti alle piccole cose della vita.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>