CAVALCARE L’ONDA DEL DIGITALE, QUESTO IL MESSAGGIO DEGLI INTERNET DAYS

CAVALCARE L’ONDA DEL DIGITALE, QUESTO IL MESSAGGIO DEGLI INTERNET DAYS
Il 2 e 3 Ottobre scorso, si è svolta a Milano un evento davvero interessante che ha avuto come protagonista il web. Si tratta della prima edizione di Internet Days, una convention organizzata da Digital Events nell’ambito della settimana della comunicazione e rivolta a tutti coloro che lavorano in questo ambito: ceo, top manager, marketing manager, sales manager, specialisti della comunicazione e marketing digitale, università.
 
Da grandissima appassionata del web e delle nuove forme di comunicazione e di marketing, mi sono precipitata allo spazio congressi di Fieramilano per seguire l’evento da protagonista.
Ma perché un evento simile e di cosa si è parlato?
 
Focus dell’evento è stato il digitale in tutte le sue forme, che, a detta degli organizzatori,  rappresenta  la nuova energia del XXI secolo, la linfa alla quale oggi possiamo attingere per riprenderci dalla crisi. Obiettivo principale è stato quello di cogliere le varie opportunità che il web offre alle aziende, per un nuovo modo di fare impresa. Di qui un programma ricchissimo: non solo conferenze plenarie ma tantissimi workshop tutti molto interessanti e stimolanti. Per non parlare dei relatori: importanti nomi hanno partecipato alla kermesse, da James Quarles, responsabile Emea di Facebook, a Robbie Douekdi Google, da Giorgio Sardo di Microsoft Research a Luca Cassina di Paypal. Ma non solo. All’evento non potevano mancare illustri professori delle università e scuole di specializzazione milanesi maggiormente impegnate nella formazione  sul web dei propri corsi come lo IULM, il Politecnico di Milano, l’università Bocconi, lo IED.
 
Mentre nella prima giornata di conferenze, si sono tracciati gli scenari futuri, nella seconda si è cercato di comprendere le opportunità e gli strumenti di crescita per le imprese. Interessantissimi i workshop, che hanno toccato varie tematiche con case history memorabili: multicanalità, smart mobile, mobile user experience, user experience online, advertising online, digital pr, immagini e video come strumenti di marketing, video advertising online, sono stati gli argomenti principali trattati in questa due giorni dedicata ad Internet. Non poteva mancare un workshop dedicato alle nuove professionalità del web: dal web developer al graphic design, dall’e commerce specialist al mobile adv specialist, dall’inventory manager (colui che analizza gli spazi invenduti) all’audience campaign specialist, per poi arrivare al community manager. Tra i workshop da me seguiti, mi ha entusiasmato molto quello tenuto da Gettyimages “Immagini e video: come i brand usano i contenuti video d’impatto per far crescere il proprio business. In un’era dominata da immagini, l’utilizzo di contenuti multimediali garantisce una sicura efficacia comunicativa, soprattutto se le foto trattate hanno la caratteristica di essere zoomate al massimo o sono a 360 gradi (stile street view) o 3D. Anche E-buzzing ha affrontato il tema dei video questa volta con un focus su Vine (la piattaforma video di Twitter) e di Instagram. Si è parlato molto di mobile, e curiosa è stata la ricerca presentata da Yahoo che ha evidenziato l’utilizzo sempre più diffuso di tablet, smartphone e pc per raccogliere le informazioni prima dell’acquisto di un prodotto in un punto vendita reale.
 
Sul fronte espositivo molte realtà fresche, giovani e promettenti.
Interessante Melascrivi, un marketplace che offre contenuti di vario genere, articoli, schede prodotto, guide ecc. E’ possibile iscriversi come autore e scrivere quindi articoli sulla base di linee guida dettate dall’azienda, e come editori.  Altre realtà del web interessanti Boraso.com, agenzia di internet marketing, Contact lab,  azienda italiana che offre soluzioni e sevizi di digital marketing, The Industry, agenzia pubblicitaria creativa e lo si vede già dallo stand molto di impatto che hanno allestito in questi due giorni, Zoo.com una’agenzia composta da giovanissimi che si occupa soprattutto di social.
Tra le start up curiose vi è Uber, partner dell’evento che attraverso un app scaricabile su smartphone, fornisce un esperienza di taxi particolare ed unica. Non mancavano nomi di importanti agenzie di lavoro come Page Personel, Michael Page e Lavoricreativi.com. La due giorni, che poteva essere seguita anche a distanza grazie alla diretta via web, sarà a breve  documentata con slide sul sito della manifestazione www.internetdays.it.

Davvero complimenti agli ideatori di questa kermesse, che ringrazio  per aver dato una nuova energia e una nuova  speranza a tanti giovani che hanno voglia di fare, di crescere e di continuare a crederci.

Elena
Meet the author / Elena

Inguaribile curiosa ed entusiasta della vita, mi piace andare in giro a scovare chicche e curiosità negli angoli nascosti della città. Adoro le storie, i viaggi, sia mentali che reali, amo le lunghe camminate e lo sport all’aria aperta e mi stupisco davanti alle piccole cose della vita.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>