TOUR VIRTUALI NEI MUSEI DI MILANO: 13 VISITE DA NON PERDERE

TOUR VIRTUALI NEI MUSEI DI MILANO: 13 VISITE DA NON PERDERE

Le città sono chiuse, siamo tutti in casa e l’unica cosa che ci salva in questa quarantena è Internet.  Penso lontanamente a come sarebbe stato questo periodo senza una connessione. Immagino un gran vuoto e un gran silenzio intorno a me, mi sarei sicuramente buttata sui libri, il che non sarebbe stato poi così male, ma sarebbe stato limitante visto che è e sarà un periodo molto lungo. Grazie a Dio Internet esiste, è una grande risorsa per tutti e addirittura ci permette di fare cose a cui un mese fa non avremmo mai pensato. Come per esempio visitare i musei! Quanto ti mancano? A me tantissimo. Oggi più che mai stiamo assistendo ad una democratizzazione dell’arte e della cultura. I musei del mondo e anche quelli milanesi, seppur chiusi, si sono attrezzati per proporre tour virtuali facendo scoprire mostre, chicche e curiosità sulle loro collezioni rendendo l’arte e la cultura accessibile a tutti. Tesori nascosti a portata di click che vale assolutamente la pena scoprire. Molti si sono affidati a Google Art&Culture, la piattaforma pensata come un luogo in cui esplorare e assaporare l’arte e la cultura online. Altri hanno utilizzato i social media, in particolare Facebook e Instagram per lanciare iniziative ad hoc, utilizzando video e Instagram Stories, strumenti immediati e veloci, per raccontarsi e proporre laboratori e iniziative culturali.

E allora vuoi scoprire anche tu i musei online di Milano? Ecco la top 13 da seguire in attesa di tornare a visitarli realmente.

Per seguire tutto su Instagram segui l’hashtag  #museichiusimuseiaperti.

LA TOP 13 DEI MUSEI ONLINE DI MILANO DA VISITARE

#1 HANGAR BICOCCA

Parto da uno dei posti più affascinanti e che più mi sta a cuore, l’Hangar Bicocca. L’ex fabbrica di costruzione di locomotive, oggi spazio dedicato all’arte contemporanea, continua il suo interessante dialogo con i visitatori attraverso i suoi canali social Facebook e Instagram. Qui puoi trovare diverse iniziative.

  • #ArtToThePeople , l’Hangar Bicocca si racconta attraverso le parole dei suoi curatori, Vicente Todolí e Roberta Tenconi.
  • È possibile esplorare la mostra “….the Illuminating Gas”, dedicata a Cerith Wyn Evans, con Street View di Google Arts & Culture. Una passeggiata virtuale sotto le installazioni luminose dell’artista da non perdere.
  • #ArtToTheKids è la proposta rivolta ai più piccoli: ogni settimana viene proposto un disegno originale ispirato alle mostre e pensato per essere trasformato, completato, colorato.
  • #AskTrisha è un progetto realizzato con l’artista Trisha Baga, che risponde alle vostre domande per introdurvi al suo universo artistico caratterizzato da un fortissimo impegno umanitario.
Hangar Bicocca
Hangar Bicocca esterno

#2 PAC – PADIGLIONE D’ARTE CONTEMPORANEA

Il PAC propone i Family Lab Digitali, brevi video di laboratori pensati per le famiglie che lo spazio organizza da anni. Un modo divertente per giocare con l’arte, per conoscere le tecniche utilizzate dai più famosi artisti e per imparare a creare utilizzando materiali riciclati. Interessanti i laboratori per creare il libro d’artista e quello per creare composizioni di carta. Puoi trovare i laboratori su Facebook, Instagram e Youtube.

#3 FONDAZIONE PRADA

Un altro posto che mi sta particolarmente a cuore è la Fondazione Prada che ripensa la propria comunicazione digitale cercando di trasformare un periodo di crisi in un’opportunità di studio e approfondimento.

Trasforma sito e canali social in un laboratorio di idee in cui testare nuovi formati e codici che possono trovare un ulteriore sviluppo in futuro, oltre l’attuale emergenza. Ecco le iniziative:

  • “Perfect Failures” una rassegna su MUBI, la piattaforma di streaming online di film d’autore dal 5 aprile. Un viaggio cinematografico che comprende fallimenti critici e commerciali, pellicole deludenti, in anticipo o in ritardo sui loro tempi, disastri produttivi e altri passi falsi di importanti autori. Sul sito trovi tutte le info.
  • “Glossary” ti permette di esplorare l’archivio di Fondazione Prada attraverso una possibile selezione di parole chiave.
  • Innerviewsè uno sguardo ai progetti di Fondazione Prada da una prospettiva intima e coinvolgente.
  • OuterViews una selezione delle opere della Collezione Prada al di fuori delle proprie sedi, che documenta il contributo scientifico ed espositivo dell’azienda a istituzioni e musei esteri.

Trovi tutto sui canali social della Fondazione, Facebook e Instagram.

#4 LA TRIENNALE

Come riempire gli spazi vuoti di uno spazio espositivo? Attraverso le storie. La Triennale di Milano propone una serie di appuntamenti in streaming dal titolo “Decamerone”. Proprio come nel Decamerone” di Giovanni Boccaccio, in cui si narra di un gruppo di giovani che nel 1348 per dieci giorni si trattengono fuori da Firenze per sfuggire alla peste nera e a turno si raccontano delle novelle per trascorrere il tempo, così La Triennale con l’aiuto di artisti, designer, architetti, intellettuali, musicisti, cantanti, scrittori, registi, giornalisti racconta storie nell’era della nuova peste nera. Ogni giorno alle 17.00 una nuova novella sarà trasmessa in diretta sul canale Instragram di Triennale.

#5 MUSEO DELLA SCIENZA E DELLA TECNICA

Il Museo della Scienza e della Tecnica lancia l’iniziativa #storieaportechiuse, un  racconto digitale pensato per mostrare ai visitatori alcune delle storie più belle del Museo anche in questo periodo di chiusura al pubblico. Un’opportunità per scoprire le chicche e le curiosità di uno dei musei più affascinanti di Milano. Video, immagini e documenti inediti racconteranno le collezioni, i laboratori interattivi, l’attualità scientifica, i dietro le quinte, si parla anche di Leonardo da Vinci, Spazio e Astronomia. Il tutto puoi seguirlo su Facebook e Instagram.

Museo della Scienza e della Tecnologia
Museo della Scienza e della Tecnica. Foto presa da Wikipedia

#6 MUDEC

Ogni giorno il museo offre  contenuti speciali attraverso i suoi canal social FacebookInstagram e Twitter. Video, card animate, videointerviste, anteprime raccontano i segreti della Collezione Permanente, approfondimenti sui più grandi artisti ospitati nelle mostre come per per esempio Roy Lichtenstein, le storie più emozionanti che hanno caratterizzato la vita del museo, le prossime mostre che il Mudec ospiterà. Spazio anche  ai più piccoli che possono cimentarsi in giochi e attività artistiche. Ma non finisce qui. Con lo Chef Enrico Bartolini  si scopriranno anche tante ricette gourmet dal mondo.

Mudec Milano
Mudec. Foto di Mudec

 

#7 IL CASTELLO SFORZESCO

Anche il Castello Sforzesco apre virtualmente le sue porte facendo scoprire i suoi tesori. Grazie a  Google Arts&Culture hai a disposizione 12 tour virtuali che ti permetteranno di visitare in anteprima il Castello, i suoi percorsi segreti, i capolavori delle collezioni civiche conservati nelle sue sale,  a cui si aggiungono 8 storie tematiche e 288 approfondimenti su singole opere realizzati dagli esperti del Castello.

Castello Sforzesco Milano
Castello Sforzesco

#8 CASA MUSEO BAGATTI VALSECCHI

Una delle Case Museo di Milano più suggestive e che amo di più ti permette di esplorare il museo stando comodamente seduti sul divano. Come? Scaricando l’APP del Museo Bagatti Valsecchi che ti permette di fare un tour virtuale di tutti gli spazi e scoprire i segreti inediti sulle stanze e sulle collezioni. Inoltre,  sulla pagina Facebook, puoi trovare una serie di video in cui il conservatore della Casa Museo, Lucia Pini, racconta curiosità ed aneddoti inediti sul posto e sulle sue collezioni.

Casa Museo Bagatti Valsecchi
Casa Museo Bagatti Valsecchi

#9 CASA MUSEO BOSCHI DI STEFANO

Anche la bellissima Casa Museo Boschi Di Stefano grazie a Google Arts & Culture ti permette di esplorare ogni singolo pezzo della collezione esposta.  Nei locali abitati in vita dai coniugi Antonio Boschi (1896-1988) e Marieda Di Stefano (1901-1968), è presente una selezione di circa trecento delle oltre duemila opere della loro collezione, donata al Comune di Milano nel 1974.
Una collezione importante, testimonianza della storia dell’arte italiana del XX secolo comprendente pitture, sculture e disegni dal primo decennio del Novecento alla fine degli anni Sessanta.

Casa Museo Boschi di Stefano
Casa Museo Boschi di Stefano

 

#10 CENACOLO VINCIANO

Sul sito del Cenacolo Vinciano puoi vedere un filmato interessantissimo   “Il miracolo della Cena” con Sonia Bergamasco con la regia di Marco Rampoldi e la collaborazione drammaturgica di Paola Ornati. Lo spettacolo, racconta l’esperienza di Fernanda Wittgens, storica e critica d’arte, la prima donna direttrice della Pinacoteca di Brera, la prima donna in Italia a ricoprire il ruolo direttorio di un importante museo o galleria (parliamo del 1940). Durante gli anni della guerra, si impegnò tantissimo nella salvaguardia di numerosi monumenti milanesi contro il rischio di irreparabili danni. Tra questi il grande capolavoro di Leonardo Da Vinci, Il Cenacolo che miracolosamente si salvò dai bombardamenti. Subito dopo la guerra Fernanda Wittgens  agì con determinazione affinché la ricostruzione dei monumenti fosse ritenuta necessaria e prioritaria, al pari di quella di fabbriche, ospedali e scuole. E così venne ricostruita La Scala nel 1946 e nel 1947 fu inaugurato Il Piccolo Teatro. Questo spettacolo nasce proprio da una collaborazione fra il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa e il Museo del Cenacolo Vinciano – MIBACT Polo Museale Regionale della Lombardia. Il primo spettacolo è stato realizzato presso il Cenacolo Vinciano martedì 25 settembre 2018 e poi ripreso al Teatro Grassi.

Inoltre sul canale Youtube del MiBACT puoi seguire i lavori di restauro “in corso” al refettorio di Santa Maria delle Grazie, che ospita l’ “Ultima cena” di Leonardo da Vinci.

#11 MUSEO DEL NOVECENTO

Anche il Museo del Novecento approda su GoogleArts&Culture proponendo 5 storie e 11 visite virtuali. Tra le storie vi è un assaggio dell’esperienza al museo con 10 capolavori emblematici del panorama artistico del XX secolo, un viaggio che parte dal 1902, con il Quarto Stato, per concludersi con l’inizio degli anni ’70, alla scoperta di artisti che hanno avuto un ruolo fondamentale nella storia del Novecento. Ci sono poi dei focus su Umberto Boccioni, Arturo Martini e Lucio Fontana.

Museo del Novecento
Museo del Novecento. Foto presa da Wikipedia

#12 MUSEO DEL TEATRO ALLA SCALA

Un altro luogo da scoprire è il Museo Teatrale alla Scala che propone un calendario di eventi digitali davvero interessanti dedicati sia a grandi che a piccini.

  • DOCUMENTARI: Storie e Protagonisti del Teatro alla Scala. Ogni mercoledì è possibile vedere documentari realizzati in occasione delle mostre tenutasi al Museo negli ultimi anni e ispirate a grandi artisti. Il 15 aprile per esempio ci sarà quello dedicato a Maria Callas. Appuntamento alle ore 10:00 su @museoscala IGTV e sulla pagina Facebook aperta da pochissimo.
  • A SPASSO PER L’APP: Esplora il Museo comodamente seduto sul tuo divano. Scaricando l’app del Museo potrai esplorare virtualmente le sale seguendo i vari percorsi. Appuntamento tutti i venerdì.
  • MUSEO KIDS è l’iniziativa rivolta ai più piccoli in cui l’attrice Augusta Gori racconta storie, fiabe, aneddoti e misteri ispirati al Teatro alla Scala. Appuntamento alle ore 10:00 su @museoscala IGTV e sulla pagina Facebook.

#13 PINACOTECA DI BRERA

Ultimo ma non meno importante è la Pinacoteca di Brera gioiello artistico della nostra Milano. Il tour virtuale che offre la galleria è a mio parere tra i più completi e ben fatti. A disposizione ci sono 669 opere, suddivise per categorie diverse:  periodo storico, materiale/tecnica, artista, sala, mappa. C’è anche una sezione relativa alle opere in prestito. Le opere sono in altissima definizione e forniscono tutte le informazioni utili, alcune anche con approfondimenti. Tutte hanno sotto la spiegazione tecnica dei materiali utilizzati e la descrizione dell’opera e dell’artista. Per alcune puoi entrare nel dettaglio come per esempio per la famosa opera di Francesco Hayez “Il Bacio” dove puoi trovare un video dedicato e il pdf scaricabile con ulteriori info.  Altre opere sono corredate dalla spiegazione di una guida. Insomma è come se stessi lì, nel museo ad ammirare l’opera. Consiglio a tutti di visitarla. Per accedere clicca qui.

PAUSA CAFFÈ MUSEOCITY

In questi giorni è in corso un’iniziativa davvero interessante che ti invito a seguire: “Pausa Caffè MuseoCity, una serie di podcast dedicati al mondo dei musei disponibili su SpotifySpreakerSoundCloud. L’iniziativa organizzata dall’Associazione MuseoCity in collaborazione con  il MUMAC – Museo della macchina per il caffè di Gruppo Cimbali,  vuole dar voce a tutti quei musei di Milano non visitabili permettendo loro di raccontarsi attraverso interviste con curatori e direttori che vanno in onda ogni mercoledì alle 11. Oltre al podcast è possibile inoltre ascoltare brani musicali, evocativi di opere e oggetti d’arte, selezionati dai vari musei che vengono poi raccolti in playlist sul profilo Spotify di MuseoCity.  Puoi trovare tutte le info a questo link.

Siete pronti ad immergervi nell’arte e nella cultura? È vero che in questo caso l’arte non può salvare il mondo ma ci aiuta a rendere meno pesanti queste giornate di chiusura forzata. L’offerta è davvero ampia, hai solo l’imbarazzo della scelta. Se hai altri suggerimenti di musei di Milano che propongono virtual tour segnalameli pure nei commenti. Grazie.

Elena
Meet the author / Elena

Inguaribile curiosa ed entusiasta della vita, mi piace andare in giro a scovare chicche e curiosità negli angoli nascosti della città. Adoro le storie, i viaggi, sia mentali che reali, amo le lunghe camminate e lo sport all’aria aperta e mi stupisco davanti alle piccole cose della vita.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.