SAN VALENTINO: UNDICI OPERE DI STREET ART DEDICATE ALL’AMORE
Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SAN VALENTINO: UNDICI OPERE DI STREET ART DEDICATE ALL’AMORE

Street art amore milano

Il 14 febbraio è San Valentino e, in occasione di questa ricorrenza ho pensato di proporti undici opere di street art dedicate all’amore. Voglio suggerirti un modo originale di trascorrere questo giorno speciale in giro per la città alla scoperta di muri che parlano e di angoli nascosti di Milano. Stai pensando di fare la tua dichiarazione alla tua dolce metà? Sei a corto di idee su dove portarla? Non c’è scenario più entusiasmante di un’opera d’arte impressa su un muro. Le opere selezionate rappresentano in modo diverso l’amore e hanno tutte dietro una bella storia da raccontare. Niente ristoranti di lusso, niente sfondi da film, solo la tua semplicità e sincerità sullo sfondo poetico di uno dei murales più belli della città dedicato all’amore. A te la scelta!

 

“LOST AND FOUND” DI MILLO -VIA MOROSINI

Sono due dei murales più belli di Milano. Ogni volta che li ammiro è un’emozione! L’art work, realizzato da Francesco Camillo Giorgino in arte Millo, sulla facciata di due case popolari, è caratterizzato dalla predominanza del bianco e nero da cui emergono due cuori rosso acceso, tipico dell’artista. Su una facciata è rappresentato un ragazzino con uno strumento a forma di Y tipico dei rabdomanti, (coloro che ricercano acqua o componenti metalliche nel sottosuolo) che si muove in un labirinto di palazzi alla ricerca di un cuore. Sull’altra facciata è raffigurata una ragazzina che, con una fionda gigante, sta per lanciare un cuore. Una bellissima poesia disegnata sui muri! Un capolavoro con anche una bella storia da raccontare. Infatti l’opera, come molte delle opere di street art presenti in città, fa parte di un progetto di riqualificazione artistica e urbana che ha portato alla nascita del Giardino delle Culture, uno spazio dedicato a bambini e famiglie che vivono nel quartiere, per anni abbandonato. Dal 2015 fino a due anni fa si sono susseguiti diversi eventi tra mercatini e laboratori per i più piccoli, ma da un paio d’anni lo vedo sempre chiuso. Voci di corridoio sostengono che non ci sono più fondi per la manutenzione. Ma sinceramente la verità non la conosco. Spero davvero che torni ad essere il luogo vivo di una volta.

Questa è stata anche una delle tappe del primo tour di #Streetartconlautore! Non potevo non inserire questa meraviglia!

Che ne dici, non è un bellissimo sfondo per un selfie d’amore da cartolina o/e per una dichiarazione d’amore da film?

Street art amore milano
Foto di Giacomo Zavatteri.

 

TANGO D’AMORE CRISTIAN SONDA – VIALE JENNER

Camminando su Viale Jenner è possibile imbattersi in Tango d’amore”, un bellissimo murale che raffigura un uomo e una donna che ballano con passione e coinvolgimento. Sullo sfondo, un prato, delle colline e degli alberi. L’opera, realizzata da Cristian Sonda, è dedicata all’amore e vuole trasmettere un messaggio sociale molto importante. Fa infatti parte di una campagna di sensibilizzazione sul tema dell’Hiv e delle malattie sessualmente trasmissibili. È stata voluta dall’Asl di Milano, che si trova proprio oltre il muretto, allo scopo di promuovere un nuovo servizio di prevenzione. Mi piace molto questo art work  anche perché mi ricorda il ballo, una delle mie più grandi passioni oltre ad essere una delle espressioni d’amore più poetiche e passionali tra un uomo e una donna. Questo muro è la cornice perfetta per celebrare l’amore!

Street art amore milano

FRANCA RAME E DARIO FO –  VIA SALASCO, 4

Un’altra opera dedicata all’amore è quella dedicata a una delle coppie più rappresentative di Milano: Franca Rame e Dario Fo. L’opera firmata dai bravissimi Orticanoodles, è stata realizzata sul muro esterno della Scuola civica di teatro Paolo Grassi, dove insegnava il Premio Nobel. L’effetto, come altre opere murarie del collettivo, è un tripudio di luci e ombre dall’effetto wow, soprattutto se la si guarda da lontano. Per conoscere meglio gli artisti e la tecnica che utilizzano per le opere leggi questo post.   L’opera,  realizzata con la Fondazione Arrigo e Pia Pini e con la Fondazione Milano, ha visto la collaborazione di diversi giovani volontari arrivati con l’alternanza scuola-lavoro e 20 ragazzi tra i 16 e i 18 anni reclutati tramite B-Live, un progetto della Fondazione Near per adolescenti con patologie croniche. Bellissimo progetto che ho pensato di inserire tra i miei murales preferiti dedicati all’amore.

Street art amore milano
Foto di Thewaymagazine

 

NON SI PUÒ ANDARE CONTRO NATURA DI ZED1 – VIA BENACO, 1

Siete mai stati al Madama Hostel & Bistrot?   È uno degli ostelli più carini e contemporanei della città. Ospita anche un bistrot dove puoi pranzare, cenare e fare l’aperitivo. Mi piace moto perché è un posto dove si respira arte e creatività.  Sulle pareti interne ed esterne e, persino sui muri di alcune camere, campeggiano bellissimi murales realizzati da noti artisti. Alcuni sono opera Zed1. Come quello in via Brembo “CuciMilano” che raffigura una sarta intenta a cucire tra loro bandiere di tutto il mondo insieme al biscione milanese. Un omaggio a Milano città della moda e a città multietnica. Dietro, sulla facciata laterale dell’ostello in via Benaco, si nasconde l’opera “Non si può andare contro natura” una serie di uomini e donne e animali intente ad abbracciarsi e baciarsi. Una sorta di evoluzione dell’amore, un invito a non rinunciare ai propri istinti, una celebrazione dell’amore con la A maiuscola che va oltre ogni pre-concentto e pregiudizio. Le opere sono tutte d’effetto e poi non so perché ma lo stile di Zed1, mi piace molto.  Anche a te?

Street Art amore milano

 

PENSIERO FLUIDO – NABLA&ZIBE

Cosa succede quando la mente di due persone viaggia all’unisono? I loro cervelli si contaminano, si mescolano l’uno con l’altro e il pensiero sembra un materiale fluido che scorre dolcemente. È ciò che solitamente accade a una coppia di innamorati o quando si lavora a uno stesso progetto e si prefiggono gli stessi obiettivi.
Una bellissima e originale interpretazione del PENSIERO FLUIDO ce la offrono il duo di artisti Nabla&Zibe su una serie di centraline semaforiche sparse per la città nell’ambito del progetto Energy Box.
Amo quest’opera perché parla di condivisione e contaminazione due aspetti che in una coppia ma anche nelle relazioni in generale per me sono fondamentali e poi perché mi ricordano gli anni ’20-’30, gli anni dello swing (e sì sono una mia grande passione i balli swing), del charleston e delle dive del cinema. Che eleganza!
Stupende vero?

Centralina elettrica decorata street art
“Pensiero Fluido” – Nabla&Zibe

IL PICCOLO PRINCIPE – VIA ANGELO DELLA PERGOLA

Siamo in zona Isola, uno dei quartieri dove l’arte urbana ha contribuito tanto ad abbellire muri e saracinesche di negozi. Lo racconto in questo post. In Via della Pergola puoi trovare quest’opera che, collocata sulla facciata di una scuola, raffigura tre scene della storia delPiccolo Principedi Antoine de Saint Exupéry. Chi più di questo libro spiega la natura dell’amore in tutti i sensi. Adoro questa storia, la trovo così vera e così poetica!

Street art amore milano

SOTTOPASSO DELLA STAZIONE GARIBALDI

Il sottopasso della Stazione Garibaldi è uno di quei posti che mai diresti “quanto è bello e affascinante” se non fosse stato qualche anno fa abbellito da una serie di murales realizzati grazie al progetto EscoadIsola. Qui si trovano tre opere dedicate all’amore.

La prima raffigura una coppia, sullo sfondo una di quelle strade americane che regalano panorami mozzafiato. Il murale rappresenta in realtà il tema del viaggio inteso in senso lato anche come metafora del cammino e del percorso di vita in due, sfondo ideale per celebrare la tua storia d’amore.   Mi piace molto questo murale anche perché mi ricorda i paesaggi americani che ho visitato qualche anno fa che mi sono rimasti nel cuore.

sottopasso stazione garibaldi
Sottopasso Stazione Garibaldi – Progetto EscoadIsola

Questo murale raffigura una coppia intenta a salutarsi prima della partenza di lui. Un bacio d’amore prima della separazione. Una scena di altri tempi intrisa di poesia.

Sottopasso Stazione Garibaldi
Sottopasso Stazione Garibaldi – Progetto EscoadIsola

Bellissimo questo cuore dai colori vivaci che creano la scenografia perfetta per un selfie romantico. Si trova sul muro di una delle rampe che portano in stazione e che collegano quest’ultima a via Pepe.

Cuore street art Stazione Garibaldi
Un cuore in via Pepe

MUTEVOLE DI ELISABETTA MASTRO – VIA SIMONE SCHIAFFINO, 21

Un muro di 400 mq, in zona Bovisa rappresenta la molteplicità dei mutevoli sentimenti della vita quotidiana. Si chiama Mutevole” ed è un progetto di riqualificazione artistica realizzato dall’artista Elisabetta Mastro. Sono 25 pannelli dai colori vivaci di cui 23 raffiguranti gli stati d’animo umani.

Mutevole-Elisabetta Mastro
“AMATI” – Dall’opera “Mutevole” di Elisabetta Mastro

Quattro di questi rappresentano l’amore: ci sono gli Innamorati“, i “Passionali“, i “Competitivi” e gli “Amati“.  Grandi dipinti sul muro che danno grinta e colore a questa zona un po’ grigia e anonima di Bovisa. Tu a quale di questi stati d’animo appartieni? Come ti senti oggi?

Mutevole-Elisabetta Mastro
“INNAMORATI” – Dall’opera “Mutevole” di Elisabetta Mastro
Mutevole-Elisabetta Mastro
“Mutevole” di Elisabetta Mastro.

VALENTINA SULLO SFONDO DELLA CHIESA DI SAN CRISTOFORO

Uno dei murales più romantici è quello che ha come protagonista Valentina, l’eroina dell’omonimo fumetto di Guido Crepax, lungo via San Cristoforo vicino alla storica chiesetta.  Una Valentina catapultata nella Milano di oggi, bella ed elegante, che gira in luoghi iconici della città da sola o accompagnata dalla sua dolce metà.

Un muro che unisce-Valentina-Crepax

Tra i vari disegni che decorano i 400 metri di muro che collega il naviglio Grande a Zona Tortona, vi è quella in cui Valentina e il suo amato si abbracciano sullo sfondo della chiesa di san Cristoforo! Il romanticismo qui è allo stato puro!

Un muro che unisce-Valentina-Crepax

I disegni sono ispirati alle vignette storiche e sono stati realizzati dal collettivo WeRunTheStreets in collaborazione con l’Archivio Crepax gestito dai figli del noto fumettista. Il progetto si chiama “Un muro che unisce” ed è stato promosso dal Municipio 6 con il supporto dell’associazione Around Richard e del Mudec.

 

I TAROCCHI DI PAO – DERGANO

La coppia disegnata sull’armadietto elettrico fa parte dei 22 tarocchi che Pao ha realizzato lo scorso autunno in zona Dergano con la collaborazione dei ragazzi del quartiere. Si tratta di 22 cabine elettriche sparse nella zona trasformate in bellissimi arredi urbani. Il progetto si chiama M.A.N.I.- Milano Arte Natura Inclusione e ha previsto la realizzazione di opere in modalità partecipata con l’obiettivo di valorizzare e rivitalizzare vie, quartieri o edifici anonimi e al tempo stesso migliorare la vita di chi li vive facendoli sentire protagonisti. Ne ho parlato in questo post.  

street art milano Pao
Progetto M.A.N.I – Pao insieme ai ragazzi del CAG di quartiere ha trasformato 22 armadietti elettrici in personaggi dei tarocchi – Zona Dergano

GLI OMINI ROSA DI ALUA’ – VIA SANT’ALESSANDRO SAULI

Anche gli omini rosa di Christian Aloi, in arte Aluà, parlano d’amore. Come quelli che trovi lungo via Sant’Alessandro Sauli appena fuori la metro Pasteur.  Due omini rosa innamorati si lanciano bacini volanti. Davvero un quadretto romantico in una via grigia e anonima. Il rosa spicca su questo grigiore e questi omini che sputano sui muri strappano un sorriso a chi guarda. Quanti altri omini che parlano d’amore hai visto in giro per la città?

OMINI ROSA STREET ART
Via sant’Alessandro Sauli – Gli omini rosa di Aluà

 

Vi piacciono queste opere? Quali altre opere di street art dedicate all’amore conoscete? Mandatemi le vostre preferite.

Se siete interessati al mondo dell’arte urbana, vi anticipo che il 6 marzo tornano i tour. Per informazioni scrivetemi a info@milanosguardinediti.com.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

0.0/5

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere aggiornato su chicche, curiosità di Milano e dintorni.

Ho letto l’informativa sulla privacy