SETTE POSTI SPECIALI DOVE FARE L’APERITIVO ALL’APERTO
Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SETTE POSTI SPECIALI DOVE FARE L’APERITIVO ALL’APERTO

Tornavento giardino

E’ ormai Ottobre, l’autunno è arrivato e le temperature sono iniziate a scendere. Insomma l’estate è ormai un lontano ricordo ma, complice forse la situazione particolare e difficile che stiamo vivendo, la voglia di stare all’aperto è ancora tanta. Finché il tempo regge e prima dell’arrivo dei primi freddi, possiamo ancora goderci un aperitivo all’aperto, rilassarci davanti a un cocktail, magari in buona compagnia. Dopo il lockdown si sono moltiplicati i locali che propongono spazi in esterno, dove mangiare, fare l’aperitivo e rilassarti. Ma come sapete a me non vale la formula “un posto vale l’altro”. Amo cercare posti particolari che hanno belle storie da raccontare, che sono molto più di un semplice locale, che ti lasciano un’emozione o semplicemente un bel ricordo. Oggi ho selezionato per te sette locali davvero speciali dove fare l’aperitivo all’aperto.

#1 CASCINA MARTESANA

Molto più di un semplice locale dove prendere un aperitivo, Cascina Martesana è un luogo di aggregazione e di incontro per gli abitanti del quartiere (ci troviamo in zona Nolo), per i cittadini e per i viaggiatori.

Immersa nel verde del Parco della Martesana, affacciata sul Naviglio e costeggiata da una delle più frequentate piste ciclabili, è un luogo polifunzionale, un posto che non ti aspetti in una città come Milano, lontano mille miglia dall’atmosfera glam e hipster di molti locali milanesi.

All’interno ti accoglie un’ampia sala con tavolini dove puoi consumare il tuo aperitivo, una sala espositiva che ospita mostre di artisti emergenti, e il “giardino segreto” dove vi è un bellissimo e curatissimo orto condiviso. Gustare l’aperitivo circondati dal profumo inebriante delle erbe aromatiche, rende l’atmosfera davvero molto suggestiva. Ti sembra quasi di essere in campagna!

I prezzi dell’aperitivo sono super convenienti: €10,€5,€3 per i vari formati dei taglieri che possono essere richiesti anche per vegetariani e vegani e drink che partono da 5 euro.

Cascina martesana
Cascina Martesana, lo spazio del Giardino Segreto

Cascina Martesana mi piace anche perché è un luogo di cultura, di arte e socializzazione: propone corsi di yoga il sabato e la domenica, laboratori per bambini e ospita mostre d’arte e installazioni. A proposito hai visto cosa ha realizzato Lele Cosmo? Con allestimenti, decorazioni, installazioni, opere pavimentali in 3d e un grande murale, l’artista ha contribuito a rendere più bella e affascinante la location! Un motivo in più per andarci! Apertura dal lunedì al venerdì dalle 17:30 a mezzanotte, sabato e domenica dalle 12:00 a mezzanotte. È consigliata la prenotazione del tavolo, telefonando al numero +39 389 58 20 695 attivo ogni giorno dalle h 14:00 a mezzanotte.

CASCINA MARTESANA,via Luigi Bertelli 44 – mail: etc@cascinamartesana.com.

Cascina Martesana aperitivo

#2 MARE CULTURALE URBANO

Un altro luogo dale infinite anime, Mareculturaleurbano, dopo un’estate col botto (ha ospitato tantissime iniziative), continua ad allietare le nostre serate nella sua calda atmosfera della cascina.  Amo questo posto per la sua storia passata e presente, per quello che è stato e quello che è diventato. Dalla ristrutturazione di una vecchia cascina è nato un luogo di aggregazione, uno spazio culturale che ospita anche un ristorante, una birreria artigianale, un coworking e sale prova. Tutto l’anno la cascina si anima di concerti, cinema, festival, cosi di yoga, teatro, attività per bambini. Gli eventi sono l’anima di questo luogo di sperimentazione artistica, inclusione sociale e rigenerazione urbana. Insomma qui non ci si annoia mai!

Ma veniamo a noi e alla cucina, al nostro aperitivo “al mare”. C’è grande attenzione alla tradizione e ai prodotti stagionali legati al territorio, pane, pasta e dolci sono fatti in cascina con farine selezionate. Al bar puoi gustare un aperitivo a base di polpette, panuozzi, focacce, abbinate ad una birretta artigianale, e se hai ancora fame puoi recarti al ristorante dove puoi deliziarti con un primo (mi ispira molto il Cous Cous con pesce spada, curry e ortaggi di stagione) o con un secondo (vorrei tanto assaggiare le polpette di pesce con sugo profumato alla mentuccia). La chicca è lo spazio esterno polivalente che viene utilizzato per i concerti di live music, per mangiare o per svolgere laboratori e attività varie. E non possono mancare le sdraio per rilassarti mentre ascolti la musica. Il mare esiste anche a Milano. Basta crederci!

Il ristorante e il bar sono aperti tutti i giorni, dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 15.00 alle 19.00

Mareculturaleurbano
Foto di Mareculturaleurbano

MARECULTURALEURBANO, Via G. Gabetti, 15 – Prenotazioni ristorante e bar 3318134754 birreecucina@maremilano.org

 

#3 CASCINA SANT’AMBROGIO

Cascina Sant’Ambrogio è uno di questi posti che non ti aspetti di trovare a Milano. Un angolo di pace dominato da prati verdeggiati e orti condivisi, un luogo di socializzazione e di contatto con la terra che conserva una storia millenaria.

Ormai sai bene quanto amo questo posto. Ci vado spesso e l’ho voluto assolutamente far consoscere a chi partecipa ai tour quiz in Ortica. Infatti è la tappa finale del tour. Tutti ma proprio tutti rimangono stupiti di fronte a questo posto! [Se vuoi scoprire il quartiere museo di Ortica leggi questo post.] Dopo anni di abbandono, la cascina è rinata nel 2012 grazie ai ragazzi dell’Associazione di Promozione Sociale CasciNet, che l’hanno trasformata in hub agricolo e in uno spazio sociale e culturale.

Il cuore della cascina è l’agriristoro T’imo che utilizza i prodotti della terra coltivati nel Parco Agricolo del Sud. Non è un ristorante ma un posto dove gustare un aperitivo, o un pranzo o una cena veloce, in modo easy e informale: panini, taglieri, piatto con humus e verdurine, accompagnati da una birra artigianale oppure da vino o soft drink. Le proposte sono poche in base alla disponibilità dei prodotti. I prezzi sono democraticissimi, per un panino e una birretta te la cavi con massimo €12. Non sembra di essere a Milano anche per i prezzi.

Cascina Sant'Ambrogio
Cascina Sant’Ambrogio

La chicca di questo posto è la cena sociale del venerdì, dove i piatti sono preparati con verdure, ortaggi e frutta recuperati da Recup. A fine cena si lascia un’offerta mentre le bevute si pagano alla carta. Non è fantastico? Un modo per contribuire alla lotta contro gli sprechi di cibo e un’occasione per sostenere questa realtà davvero interessante. Ma non finisce qui. Ogni mercoledì e domenica c’è musica in cascina. Ascoltare musica dal vivo in un’oasi verde come Cascina Sant’Ambrogio è un grandissimo piacere. Segui la pagina Facebook o vai sul sito per consultare il programma e scoprire tutti i progetti dell’associazione.  L’agriristoro e tutte le attività della cascina chiudono l’11 ottobre quindi se non ci sei ancora stato sei ancora in tempo!

CASCINET, Via Cavriana, 38 – info@cascinet.it

Cascina Sant'Ambrogio

#4 TORNAVENTO (chiuso da 4 ottobre)

È il nuovo spazio  dove bere qualcosa, fare l’aperitivo, gustare la colazione o il pranzo, sostare dopo una sessione di allenamento. E sì, si trova proprio vicino la tanto amata ciclabile che costeggia il Naviglio Grande ed è completamente all’aperto.

Il nome TornaVento rimanda al paese in provincia di Varese, borgo fluviale dove il Ticino svolta nel corso d’acqua che poi arriva al cuore della città: il Naviglio Grande, appunto. Due località collegate appunto dal noto percorso di cicloturismo. Conoscevi questa chicca?

Tornavento è un luogo polifunzionale, che unisce sport, musica, arte, e intrattenimento in generale: puoi partecipare a sessioni di fitness nell’area dedicata, a corsi di yoga, poi fare un check alla tua bici grazie alla ciclofficina presente, rilassarti nell’area lounge magari davanti ad un drink all’ora dell’aperitivo, ascoltare musica live. Gli spazi sono enormi  arredati con tende, seduti e divanetti moderni.

Tornavento locale

All’ora dell’happy hour puoi gustare buonissimi cocktail, oltre ai classici ci sono quelli creati da loro come il Tornavento Sunrise (mezcal, tequila, succo di lime, barbabietola, menta), da abbinare a qualche piatto sfizioso. Le specialità sono i panini colorati come PINK BUBBLE PUNK fatto con la barbabietola e farciti con salmone affumicato, crema di avocado, insalatina, cream cheese all’erba cipollina e palline al lime oppure i tacos fatti in diverse varianti.

 Tornavento mi piace anche perché ha a cuore l’arte. Ospita infatti installazioni e opere d’arte site specific come le sculture di Barbara Crimella, l’opera calligrafica di Gep Caserta, che ha ridato vita un angolo nascosto dello spazio, la doodle art eseguita in live painting dall’illustratore e grafico Francesco Caporale in arte FRA!

Tornavento arte
Tornavento – Opera del calligrafo Gep

Se non sei ancora andato, ti consiglio di fare un salto prima della chiusura prevista il 4 ottobre! Aperti tutti i giorni dal Lunedì alla Domenica, dalle 10:00 alle 24:00. La cucina è aperta dalle 12:00 alle 23:00, il bar è aperto tutto il giorno. Prenotazione consigliata.

TORNAVENTO, Alzaia Naviglio Grande 200 – Tel: 3791221133.

Tornavento giardino

#5 ROB DE MATT

Rob de Matt è un ristorante e bistrot sui generis che ha fatto dell’inclusione lavorativa e sociale il suo leit motiv. Nato da un gruppo di persone che da anni lavorano nel campo della ristorazione, del sociale, della comunicazione, aiuta persone in difficoltà, con storie di marginalità e svantaggio dando loro l’opportunità di svolgere una vita “normale” come molti. Organizzano corsi di formazione professionale il cui fine ultimo è l’inserimento nell’organico del ristorante. E così all’interno lavorano persone con disagio psichico, rifugiati politici, migranti in difficoltà, ex carcerati, NEET. Già per questo mi vien voglia di andare. Ma non finisce qui.

La location è bellissima. Arredo tra il vintage e l’industriale all’interno e ampio giardino di 600mq all’esterno con tavoli e sedie dove grandi e piccoli possono mangiare, giocare, rilassarsi il tutto abbellito da un orto.  Rob De Matt promuove la cucina sana e così puoi trovare piatti con verdure, carne e pesce, mix di ricette della tradizione italiana con contaminazioni provenienti da molte cucine etniche, dal paté di fegato al ceviche. Anche nei vini c’è un’attenzione nella scelta del piccolo produttore a filiera corta. Le birre sono artigianali e prodotte nel territorio milanese.

Rob de Matt giardino esterno
Il Giardino esterno di Rob De Matt

Il locale è perfettamente integrato nel quartiere e con esso dialoga continuamente. Infatti Rob de Matt è anche un luogo di incontro, scambio e confronto con gli abitanti del posto. Sono tanti gli eventi che nel corso dell’anno si organizzano. Dalle iniziative letterarie, ai workshop di giardinaggio, di creatività, dai mercatini di hand made alle performance artistiche. E’ anche sede dell’Alveare che dice di sì di zona Dergano.

E poi mi piace perché promuove e sostiene iniziative di arte urbana. Spesso ospita artisti a dipingere le facciate interne del giardino e, recentemente ha ospitato la grande artista romana Gio Pistone che ha realizzato la facciata esterna del locale, lavoro che rientra nel grande progetto M.A.N.I. Milano Arte Natura Inclusione coordinato da Orticanodles e Alice Cosmai che ha coinvolto altri artisti come Pao. Ne parlerò a brevissimo!

ROB DE MATT, Via Enrico Annibale Butti, 18 C/o L’amico Charly – Tel: 02.359.970.00 – info@robdematt.org.

Rob de Matt arte
Rb De Matt ospita spesso artisti. Questa è un’opera di Zibe&Nabla nel giardino esterno.

#6 FORMULA

A Milano, Segrate, in zona Idroscalo Formula Garden, è un nuovo chiringuito con giardino, per rigenerare il corpo e la mente.

Creare una formula significa unire elementi già conosciuti per arrivare a qualcosa di nuovo, una Nuova Formula appunto. Questo è il pensiero alla base del progetto di Davide Ferrarini (in arte Davidale) che ha preso vita negli spazi esterni di CUS Milano, il centro sportivo degli universitari milanesi che qui si riuniscono per praticare le attività più differenti: dal canottaggio al beach volley, dal tennis al kitesurf.

Formula Garden

Formula Garden è composto da bancone, tavoli e panche, tende come vele, piccole sedute realizzate con cassette della frutta, tutto improntato ad un design minimalista, ed ecofriendly, che stuzzica le percezioni e i sensi: un accompagnamento musicale rilassante selezionato con cura, sullo sfondo i colori e i profumi del lago. Uno spazio che ti accoglie in ogni momento, dalla colazione alla cena, passando per l’aperitivo, piacevolmente immersi nel profumo di menta che ricopre le sponde del lungolago. La cucina propone menu variegati: Sport & Energy per chi fa attività fisica, Grill per chi ama la carne, Veggie per vegani e vegetariani. Ad allietare le serate in alcuni giorni c’è anche un dj set. Il mio consiglio è di andare al tramonto per godere al meglio l’atmosfera del posto.

FORMULA GARDEN, Circonvallazione Est Idroscalo 11 – mail: formulagardenmilano@gmail.com

Formula Garden Idroscalo
Formula garden – Tramonto all’Idroscalo

#7 SURFER’S GARDEN

Le mura sono quelle del Centro Sportivo Cappelli, basta varcare il portoncino seguire le lucine e ti ritrovi catapultato in un ambiente fatto di tavole da surf, skate, ricordi di viaggi alla ricerca dell’ “onda perfetta”. Il tutto all’interno di un giardino stupendo che non ti aspetti di trovare dietro un centro sportivo. Surfer’s Garden è un cocktail bar dove gustare ottimi drink circondato da rose e tavole da surf. Oltre ai classici, ci sono cocktail sapientemente preparati dal bartender Yuri Gelmini, ispirati soprattutto al mondo delle piante. Sapevi che è stato citato anche sul “New York Times”? Alla nota testata è piaciuta molto l’atmosfera “futurista” e un cocktail ispirato a quel periodo (l’Ape Vigorosa). Complimenti!

L’aperitivo, previsto dalle 18 alle 21.30 include un cocktail e un piatto individuale servito a tavolo mentre dalle 21.30 in poi si beve. Si possono inoltre ordinare panini e piadine.  Si consiglia la prenotazione. Surfer’s Garden mi piace perché è un posto particolari, di quelli nascosti, che non ti aspetti! L’effetto wow è assicurato in tutti sensi.

SURFER’S GARDEN – Piazza Caduti del Lavoro, 5 – Tel: 338 591 6764 – surfersdenmilano@gmail.com

https://www.instagram.com/p/CDy5rqxqcDR/

E tu quali altri locali all’aperto speciali conosci? Raccontameli nei commenti.

 

 

La foto in evidenza è stata scattata a Luglio 2020.

I paragrafi “Cascina Martesana” e “Formula garden” sono stati scritti in collaborazione con Linda Fiumara. 

Show CommentsClose Comments

Leave a comment

0.0/5

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere aggiornato su chicche, curiosità di Milano e dintorni.

Ho letto l’informativa sulla privacy