Ecco i 7 eventi della design week da non perdere

Ecco i 7 eventi della design week da non perdere

La Design Week  invade tutta Milano. Oltre ai distretti, tutta la città è in festa e tutte le attività dalle più grandi e prestigiose alle più piccole e meno conosciute, festeggiano la settimana più creativa dell’anno organizzando eventi e iniziative che hanno come filo conduttore il design. E’ infatti il periodo che preferisco, anche perché è l’occasione per partecipare a party esclusivi, a eventi alternativi e sui bizarri o a iniziative che si svolgono con cadenza annuale.  Ce n’è davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche. Per non farvi perdere nel marasma delle iniziative ho pensato di buttare già una selezione degli eventi più interessanti a cui non mancare.

1. Welcome Home. Ikea Italia + Gnam Box. Uno spazio all’insegna della convivialità pensato per rilassarvi duranti i giorni frenetici del Fuorisalone e per favorire il networking. Chissà cosa ci riserverà il duo di Gnam Box! Intanto sono super curiosa di vedere VIKTIGT la nuova collezione IKEA per la tavola e la casa firmata da Ingegerd Raman, una limited edition, interamente fatta a mano, che nella sua essenzialità di forme e materiali rende protagonista la semplice unicità delle nostre azioni quotidiane. Dal 12 al 17 dalle ore 10 alle 20.

 

2. Edicola 2.0. In occasione della Design Week verrà inaugurata domani, in corso Garibaldi, la prima edicola 2.0. Notizie h24, eventi, dibattiti, incontri culturali e servizi per il cittadino questo ed altro proporrà la nuova edicola. Nel corso della serata si terranno interviste e dibattiti sul tema “abitare a Milano” con innovatori, creatori di start up e creativi. Special guest l’architetto Stefano Boeri noto per aver progettato i grattacieli del Bosco Verticale, premiati come più belli al mondo. E infine happy hour per tutti! La diretta della serata sarà trasmessa dalla piattaforma digitale OkNetwork e da OkRadio. Appuntamento domani 12 dalle 18.30 alle 21.30. Corso Garibaldi 83.

 

3. Design Pride. In occasione della Milano Design Week 2016, Seletti presenta la prima parade dedicata al design. Tra  carri, musica e balli, mercoledi 13 la design parade partirà da Piazzale Cadorna, attraverserà il distretto delle 5 VIE e arriverà in Piazza Affari dove si svolgerà un party celebrativo aperto al pubblico organizzato da Disaronno.  Una sorta di Carnevale del design che vede la collaborazione di marchi quali Pepsi, Radio DJ, Gufram Tempo e Toilet Paper Magazine. Insomma un modo alternativo per avvicinare il design alla gente.

 

4. Radici food memories. Premetto che ho selezionato questo evento perché mi ha incuriosita tanto il titolo, ma anche perché propone design + degustazione, un’accoppiata molto interessante. L’evento, organizzato da Food Genius Academy, la scuola di formazione professionale, specializzata in corsi di Alta Cucina, Pasticceria e Management di Sala, vuole proporre un viaggio attraverso il design al fine di  scoprire usi e costumi di una volta rieditati in chiave moderna. Potrete dunque ammirare una  raccolta di oggetti, materiali e forme prodotti da giovani designer che racconta la nostra storia, la nostra cultura, le nostre origini e gustare gli assaggi preparati dallo staff di Al Cortile, il ristorante di Food Genius Academy che ricordano momenti passati. Il tutto sarà accompagnato dai vini di Enoitalia SPA che, in occasione del suo trentennale, esporrà sei limited edition interpretate da grandi illustratori italiani. Appuntamento il 14 aprile in via Col Di Lana 8. Ingresso libero.

 

5. GARAGE MARKET delle Gemelle & Sagra del carciofo. Torna GARAGE MARKET delle Gemelle & Sagra del carciofo in versione design, nell’alternativa cornice della Balera dell’Ortica. Vi ricordate? Ne ho parlato tempo fa in un precedente post. Garage market è il format che unisce mercatino dell’usato al buon cibo e alla buona musica. Durante la serata potete andare a caccia di chicche, curiosare tra gli stand dei creativi e se è di vostro gradimento acquistare, e magari tra un acquisto e l’altro lasciarvi conquistare dalle stuzzicherie golose (arrosticini, panini della casa,patatine fritte,polpettine etc…) proposte dalla trattoria. E infine tutti a ballare swing! Spazio anche ai bambini con una zona a loro dedicata pensata e creata in collaborazione con La Casa Di Oz che proporrà attività varie, giochi, trucca bimbi, e tanto altro. Garage Market 14 aprile dalle 18 alle 00.30 Via Amadeo 78.

 

6. Gran Ballo di Primavera. Avete capito che La Balera dell’Ortica mi garba parecchio. Ebbene si è un posto alternativo che propone eventi d’altri tempi. Come il Gran Ballo di Primavera organizzato da Santeria, altro posto alternativo molto interessante da frequentare (a breve dedicherò un post) che invita tutti a danzare come una volta: stringete al fianco il vostro partner, qualunque esso/a sia, e buttatevi, letteralmente, sulla rotonda dove solo i grandi amori hanno la meglio. Si consiglia un abbigliamento comodo, da gita fuori porta o matrimonio campagnolo. Very very cool.  Sabato 16 –  La Balera dell’Ortica , via Amadeo 78. Apertura ore 19.

 

7. Design Sunday Brunch. E non potevamo non finire in bellezza questa Design Week 2016, in un’atmosfera tra sogno e realtà. Come? Con un fantastico brunch immerso nella natura. Dove? In una location suggestiva ed incantevole quella degli Orti di Leonardo: un giardino lontano dal delirio della città, un post ancora da scoprire. Sì proprio lui, l’orto che, nel lontano 1498, Leonardo da Vinci ricevette in regalo da Ludovico il Moro insieme alla vigna. Un’occasione imperdibile per conoscere una pezzo di storia della nostra città. Una cornice suggestiva dove gustare il brunch, seduto o sdraiato sul prato in stile pic nic. Ad allietare il pomeriggio live music e dj set. Costo brunch €25. Via Aristide De Togni 6/8. E’ consigliata la prenotazione.

Elena
Meet the author / Elena

<p>Inguaribile curiosa ed entusiasta della vita, mi piace andare in giro a scovare chicche e curiosità negli angoli nascosti della città. Adoro le storie, i viaggi, sia mentali che reali, amo le lunghe camminate e lo sport all’aria aperta e mi stupisco davanti alle piccole cose della vita.</p>

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>