,

E’ arrivato Callmewine, il nuovo ecommerce di vino

E’ arrivato Callmewine, il nuovo ecommerce di vino

In un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando, e in un mercato del lavoro sempre più saturo e povero, alcuni tentano la carta della passione: dotati di coraggio e tenacia decidono di trasformare i propri hobby in attività che possano dare loro un rendimento economico, riuscendo alle volte, seppure con tante difficoltà, a creare realtà imprenditoriali “fresche” e di successo. Oggi voglio parlare di una start up molto interessante, che tengo molto a cuore perché ho avuto l’onore e il piacere di vederla nascere, giorno per giorno, e trasformarsi pian piano in progetto concreto. Si tratta di Callmewime, il tuo sommelier personale, un e-commerce di vini molto particolare. (www.callmewine.com).

20130617_221004[2]
Con Paolo Zanetti founder di Callmewine
L’artefice del progetto, nonché titolare dell’azienda è Paolo Zanetti, uomo eclettico, dalle idee molto chiare, coi piedi a terra e con tanta voglia di fare, una persona dalla positività e socialità contagiosa. Seppure un po’ egocentrico e ultimamente monotematico nei discorsi (non fa altro che parlare di vini e cantine, ma tutto sommato è comprensibile), col suo “sigarillo” e quest’aria radical chic da intellettualoide che lo contraddistingue, sembra essere uscito da un film francese che ha come colonna sonora la mitica “Non, je ne regrette rien” di Edith Piaf. Sentir Paolo parlar di vini è così piacevole come ascoltare una poesia, proprio perché si percepisce la passione per questo mondo e il fascino che quest’ultimo suscita in lui. Infatti, sulla presentazione che riporta sul sito, sottolinea che per lui “il vino è poesia” e rappresenta un elemento di grande socializzazione e di allegria. Sono infatti “famose” le serate tra amici che Paolo organizza nella sua calda e accogliente casa, cene semplici, condite di simpatia e buonumore, accompagnate da buona cucina e vini sempre di qualità dove si chiacchiera, ci si confronta e si fanno nuove ed interessanti conoscenze.

 

Cos’è Callmewine? Descrivimelo in poche parole.
Il tuo sommelier personale on-line. Un sommelier che seleziona i migliori vini per te, che ti suggerisce quelli da regalare e quelli da bere tutti i giorni, che te li spiega che ti racconta la loro storia, e che ti suggerisce con quali piatti abbinarli. Il tuo sommelier personale ti proponi questi vini a prezzi eccezionali, come solo di web sa fare!

barolo-bricco-sarmassa-brezza_1
Perché un e-commerce e perché proprio un e-commerce di vini e non di abbigliamento per esempio?
L’e-commerce è il futuro, non ci sono dubbi! Ho scelto il vino perché mi piace. Da sempre. Inoltre, la cultura del vino in Italia e all’estero sta aumentando sempre di più: sempre più persone si interessano al vino, frequentano corsi sul vino, ricercano vini sempre più curiosi e particolari. Insomma, sempre più persone cercano vini che abbiano “personalità”, proprio quelli che Callmewine cerca per loro.
Da dove e come nasce il progetto? C’è stato un episodio o un aneddoto particolare che ti ha fatto maturare questa idea?Semplicemente, dopo un’esperienza come amministratore delegato di idealista.it, ho sentito l’esigenza di creare qualcosa di mio, di creare qualcosa che potesse unire le mie passioni e le mie competenze. E così ho deciso di creare Callmewine.


La legge italiana prevede dei fondi di investimento per le giovani realtà imprenditoriali. Hai dovuto partecipare a bandi europei , nazionali o regionali? Descrivi  brevemente come è andata.

Be’, io purtroppo ho già qualche anno di troppo per gli incentivi destinati ai “giovani”… Comunque la mia esperienza con i finanziamenti pubblici sono stati un disastro. Ho solo perso tempo a compilare moduli e domande e a parlare con numeri verdi, senza ottenere un euro. Come al solito, una cosa fatta all’italiana…un vero peccato per chi genuinamente vuole creare impresa e lavoro.

 

Durante il percorso di realizzazione del tuo progetto hai esitato qualche volta, hai avuto qualche cedimento, ti sei insomma scoraggiato?

Sono molto ottimista di natura, per fortuna. Però devo ammettere che il sito ha avuto diversi problemi sia come hardware che come software e in alcuni periodi mi sembrava di vivere in una situazione kafkiana, una situazione da cui non ti sembra di poter uscire…poi ho trovato la via d’uscita.


Hai avuto qualche perplessità sul successo di questa attività, o sei stato sempre convinto che la tua idea avrebbe avuto successo?
Sono sempre più convinto che avrà successo…

 

Come sta andando l’attività rispetto alle tue previsioni?

E’ in linea con le previsioni. Ci sono dei ritardi solo sugli sviluppi del sito…ma conto nel prossimi mesi di recuperare il tempo perduto.

 

Hai dipendenti o collaboratori o lavori da solo?

Da solo non sarebbe possibile. Spesso la gente pensa che un sito internet funzioni “da solo”, ma non è assolutamente così. Oltre a bere tanto, c’è tanto tanto lavoro da fare…

 

Acquistano più uomini o donne?

champagne-blanc-des-blancs-p-moncuit-delos-grand-cru-moncuit_1Mi fa molto piacere che il 30% dei miei clienti siano donne. E’ la testimonianza di un cambiamento culturale in atto.

 

Se dovessi tornare indietro, intraprenderesti esattamente lo stesso cammino, o cambieresti qualcosa?
Certo. Sicuramente però senza ripetere alcuni errori che ho fatto.

Quali saranno gli sviluppi del tuo e-shop?
Ce ne saranno tanti, nuovi e interessanti. Ma non posso anticiparteli. Aspetta e vedrai…

 

Illustrami i punti di forza del tuo e-shop e spiegami perché devo acquistare da te e non da un tuo competitor.
Una premessa: ci sono tantissimi siti che dichiarano di essere “il più grande shop italiano di vino”. Mi sembra strano che ci siano decine di portali che lo dicono, pensavo che di “più grande” ce ne fosse solo uno.

A me non piacciono questi claim, preferisco che ogni utente si faccia la propria idea.soave-classico-monte-grande-pra_1Abbiamo vini buonissimi e che saranno sempre più buoni, perché lavoriamo tantissimo (cioè beviamo tantissimo!) sulla selezione. Secondo me non bisogna mai fermarsi ad un’offerta, bisogna sempre migliorarla. Il valore aggiunto per chi compra vino, secondo me, è la selezione che facciamo per lui. Una selezione che si sta spostando sempre di più su vini con una forte “personalità”, meglio se fatti nel modo “giusto”, come deve essere fatto un vino, meglio se biologici o biodinamici (adoro i vini biodinamici, ne abbiamo già una bella offerta adesso).Mi piace pensare di avere un’offerta anche divertente, mirata anche per i “curiosi” del vino (tra cui ci sono io, ovviamente): abbiamo tantissimi vini che non ha nessun altro, come il cacc’e mmitte di lucera o il rkatsiteli georgiano, e che sono veramente buoni e interessanti, diversi da tutti gli altri vini.Inoltre, cosa fondamentale, abbiamo prezzi assolutamente bassissimi e sul sito mettiamo tantissime informazioni per fare in modo che chi compra possa fare una scelta il più possibile consapevole.Se qualcuno vuole venire a trovarci, siamo a milano in via sapri 10, dal lunedì al venerdì. Sarà un piacere bere un bicchiere insieme!Io colgo al volo l’invito di Paolo e consiglio a tutti di andarci perchè ritrovarsi in un vero e proprio paradiso di vini è davvero un’esperienza unica e suggestiva!

Scritto da Elena
Elena Stafano
Meet the author / Elena Stafano

2 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>