LE MOSTRE DA NON PERDERE

LE MOSTRE DA NON PERDERE

Siamo a 97 giorni dal grande evento l’Expo2015 che vedrà l’Italia e Milano sotto i riflettori del mondo. L’Esposizione Universale sarà una grande opportunità di visibilità per il nostro Paese, ma anche un’occasione per tutti, per stranieri e non, di conoscere, scoprire ed apprezzare la nostra cultura e il nostro essere italiani.
Per questo il comune di Milano ha programmato una serie di mostre ed esposizioni fuori expo che puntano alla valorizzazione delle bello italiano.

Partiamo da Palazzo Reale che ospiterà l’Arte lombarda dai Visconti agli Sforza, (dal 12 marzo al 28 giugno) e le opere di due noti geni, Leonardo da Vinci con il suo uomo vitruviano(dal 15 aprile al 19 luglio) e Giotto(dal 2 settembre al 10 gennaio 2016). Dal 25 agosto al 15 novembre è la volta de La grande mela, mostra dedicata alla figura della madre nell’arte del novecento, organizzata in collaborazione con la Fondazione Trussardi e il suo curatore Massimiliano Gioni, direttore della Biennale d’arte di Venezia nel 2013.
Non mancheranno altri classicidel made in italy come Raffaello con ‘Il bacio’ di Francesco Hayez e lo ‘Sposalizio della Vergine’ alla Pinacoteca di Brera, dal 4 agosto al 27 settembre, Michelangeloin mostra con alcuni disegni originali al Castello Sforzesco, dal 6 settembre -10 gennaio 2016 e Medado Rosso con una selezione di 30 capolavori tra gessi, cere e fotografie dal 18 febbraio-30 maggio,al GAM.
Alla Triennale va in scena Arts & Food, mostra dedicata al binomio arte e cibo, esposizione ambiziosa , ricca e stimolante se si pensa che sono coinvolti tutti i media e linguaggi: dalla pittura alla scultura, dal video all’installazione, dalla fotografia alla pubblicità, dal design all’architettura, dal cinema alla musica e alla letteratura. Scienza e alimentazione saranno i temi principali della mostra Food che si svolgerà al  Museo di Storia Naturale e Spinosaurus la mostra sulla recente scoperta dello scheletro del più grande dinosauro predatore mai esistito.

Spazio anche alla fotografia con la mostra di Brassai, da marzo a luglio 2015 a Palazzo Morando, e con le  personali dedicate a David Bailey e Edward Burtynsky Watermark, e all’architettura con la retrospettiva sul Superstudio al Pac. 
Ma la grande novità di expo in tema di mostre d esposizioni è l’inaugurazione il 26 marzo del museo delle culture, nell’ex Ansaldo in via Totona, che, progettato dall’archistar David Chipperfield,ospiterà due mostre, una dedicata ai Mondi a Milano, con i ricordi di esposizioni universali passate, e l’altra dedicata all’arte africana dal medioevo a oggi.
E se volete immergervi già da ora nelle tematiche dell’Expo potete ammirare i capolavori dei grandi maestri dal ‘600 a Wharol nela mostra “Il cibo nell’arte. Capolavori dei grandi maestri dal Seicento a Warhol” che si terrà a Brescia da oggi 24 gennaio al 14 giugno 2015.
Un’immersione nella cultura italiana è quello che ci offre il ricco palinsesto delle mostre dell’Expo che vedrà oltre 7000 eventi in tutta la città.
Sarà finalmente un’occasione per riscoprire ed apprezzare la nostra terra, la nostra cultura, un punto di partenza per ricominciare.
Tutte le immagini sono attribuibili ai legittimi proprietari
Elena Stafano
Meet the author / Elena Stafano

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>